8 curiosità che probabilmente non sapete sui premi Oscar

8 curiosità che probabilmente non sapete sui premi Oscar

319
CONDIVIDI

Fra pochi giorni a Los Angeles verranno assegnati i premi Oscar 2016, in una delle serate più attese dell’anno (seconda forse solo al Super Bowl in America). Mentre le star pensano ai vestiti da indossare e la macchina organizzativa agli ultimi preparativi per la cerimonia, noi abbiamo raccolto nove curiosità sulle statuette dorate più ambite della terra che probabilmente ancora non sapete.

1st-academy-awardsDurante la prima cerimonia il biglietto d’ingresso costava solo 5 dollari. Proprio così, durante la prima cerimonia degli Oscar, anche conosciuti come Academy Awards, avvenuta il 16 maggio 1929, i biglietti per accedere in sala costavano soltanto 5 dollari. L’evento si svolgeva all’Hotel Roosevelt di Hollywood e assegnava 15 statuette.

Le famose statuette sono modellate su vero uomo. Quando nel 1928 Cedric Gibbons viene incaricato di creare un premio per la cerimonia, che avverrà poco più tardi, cerca di convincere in tutti i modi Emilio “Indo” Fernandez a posare per la statuetta. Ovviamente ci è riuscito e ancora oggi il premio porta i lineamenti dell’uomo.

Nessuno conosce la provenienza del nome Oscar. Sappiamo esattamente quando ha avuto luogo la prima edizione, chi sono stati i vincitori dalla fondazione a oggi, ma nessuno conosce la provenienza del nome Oscar. La prima supposizione riguarda il primo marito di Bette Davis, che aveva come secondo nome proprio Oscar; la seconda è decisamente più divertente e popolare, si dice che nel 1931 la segretaria esecutiva dell’evento – Margaret Herrick – abbia confessato a uno dei membri che la statuetta fosse fortemente somigliante a suo zio Oscar. In ogni caso, sarà difficile conoscere la verità.

plummerIl vincitore più anziano di un premio Oscar aveva 82 anni. Ha festeggiato 86 anni lo scorso dicembre, parliamo di Christopher Plummer, il più anziano vincitore di un premio Oscar. Ne aveva infatti 82 quando ha vinto nel 2013 per un ruolo di supporto.

Nessuna attrice latina ha mai vinto una statuetta per la migliore attrice. L’Academy è spesso accusata di razzismo, ultime le polemiche innestate dal regista Spike Lee per le poche presenze di artisti di colore, ma a quanto pare il problema è più profondo. Nessuna attrice latina ha infatti mai vinto come migliore attrice, solo Salma Hayek è stata nominata nel 2003 per Frida.

Tatum O'NealMai sbagliare la formula di rito. Se chi consegna un premio è solitamente libero di improvvisare, di inventare introduzioni, vi è una cosa che non può assolutamente fare: non dire “and the Oscar goes to…”, ad esempio sarebbe un sacrilegio dire “il vincitore è…” e così via. Bisogna rispettare la formula classica.

Il vincitore più giovane di un Oscar è una donna. È Tatum O’Neal la più giovane vincitrice di una statuetta in tutta la storia del premio, miglior ruolo di supporto a soli 10 anni grazie a Paper Moon nel 1973.

Il film dei record è Il Signore degli Anelli – Il Ritorno del Re. Il lavoro di Peter Jackson ha infatti dominato l’intera edizione numero 76, portando a casa tutte le statuette per cui era stato nominato, ben 11.