Home Interviste James Corden: aspettando i 70esimi Tony Awards

James Corden: aspettando i 70esimi Tony Awards

504

L’adorabile James Corden è a tanto così dai 70esimi Tony Awards e, nonostante tutto, ha trovato il tempo di concedersi un’intervista dell’ultimo minuto.

Intervistato dal New York Times, Corden ha parlato profusamente del suo lavoro, soprattutto della conduzione del prestigioso The Late Late Show, dei suoi divertentissimi segmenti televisivi come il famoso Carpool Karaoke e il Drop The Mic, senza dimenticare alcune stuzzicanti anticipazioni sui Tony Awards che quest’anno lo vedranno nei panni del presentatore. James ha infatti confessato di essere molto emozionato e nervoso per questa grande opportunità, soprattutto perché proprio su quel palco nel 2012 ha vinto il premio come Best Actor in a Play per One Man, Two Guvnors. Ma la sua conduzione quest’anno avrà un sapore molto diverso…

“Vorrei un numero d’apertura che parli ai ragazzi appassionati di teatro del Michigan, dell’Ohio o del Nebraska, ragazzi che sognano di diventare attori e performer, che sognano di lavorare a Broadway e che vedono tutto questo come qualcosa di molto lontano…questa notte è il centro del loro mondo […] Vorrei una canzone che faccia capire loro che se davvero lo vogliono possono arrivare fin qui. Vedremo cosa ne verrà fuori domenica sera. So perfettamente chi sono quei ragazzi perché io ero uno di loro. In verità, quei ragazzi rappresentano tutti coloro che oggi hanno il privilegio di stare sul quel palco. E’ questo quindi quello che cercheremo di fare.”

Carpool Karaoke: le star di Broadway in macchina con James Corden

Ma lasciamo ora un attimo da parte il James emotivo dei Tony e parliamo di quello mattacchione dei video del Carpool Karaoke. Si perché il successo di questo format si deve proprio alla spontaneità del conduttore che riesce a mettere a proprio agio anche i vip più abbottonati.

“Si crea un’autentica intimità tra me e i miei ‘passeggeri’ di cui vado molto fiero. Insomma, puoi avere Jennifer Lopez nel tuo programma per 20 minuti ma non riuscirai mai a convincerla a mandare un messaggio a Leonardo DiCaprio [si riferisce ad un episodio del Carpool Karaoke proprio con la bella JLo]…passando del tempo con loro riesci a scoprire sempre qualcosa di nuovo che mai avresti immaginato […] Tra i miei episodi preferiti ci sono sicuramente quello con Adele che rappa la canzone Monster di Nicki Minaj e quello con le leggende di Broadway Audra McDonald, Jane Krakowski, Jesse Tyler Ferguson e Lin-Manuel Miranda con le quali ho cantato a squarciagola One Day More [dal musical Les Miserables]. Ma la cosa più bella [dei Carpool Karaoke] sono le conversazioni tra una canzone e l’altra.”

Demi Lovato e Nick Jonas al Carpool Karaoke di James Corden

Non sarà certo popolare come il Carpool Karaoke ma anche il Drop The Mic sta riscuotendo un enorme successo. Per chi non lo sapesse, questo nuovo segmento del Late Show è in realtà una sorta di rap battle (battaglia a suon di rap), nata un po’ per caso e che ha avuto inizio con la bellissima Anne Hathaway.

Un’artista ma soprattutto un entertainer come pochi al giorno d’oggi che di sicuro supererà a pieni voti anche la gigantesca sfida degli oscar del teatro.

Vi ricordiamo che la cerimonia di premiazione dei 70esimi Tony Awards si terrà questa sera negli States, al Beacon Theatre di New York, e sarà trasmessa live sul canale della CBS. Break a leg, James!