Home Scienza Vampirismo: la Porfiria potrebbe essere alle origini del mito

Vampirismo: la Porfiria potrebbe essere alle origini del mito

CONDIVIDI
vampirismo

Un team di medici dell’università di Boston potrebbe aver trovato la malattia che ha dato origine all’antichissimo mito del vampirismo.  Si tratterebbe di una particolare forma di Porfiria, la eritropoietica. Che tra l’altro sarebbe la forma più diffusa delle otto conosciute.

I vari tipi di Porfiria sono patologie del sangue estremamente rare, che vengono provocate da una disfunzione dell’attività degli enzimi che sintetizzano il gruppo eme, responsabili della produzione di emoglobina. In letteratura, la Porfiria è una malattia molto presente, soprattutto nei romanzi romantici.

Vampirismo e mito del vampiro

Secondo questo team, la diffusione di questo tipo di Porfiria in tempi antichi potrebbe essere all’origine del mito del vampiro. Infatti sono molti i sintomi in comune tra la eritropoietica e il vampirismo. Colpisce i bambini con una forte fotosensibilità sin dall’infanzia e rende la pelle particolarmente sensibile alla luce del sole, tanto da dover stare chiusi in casa.

Se oggi la Porfiria si cura con delle trasfusioni, in passato l’unica soluzione era bere sangue animale e uscire solo nelle ore notturne. Ecco perché, secondo i ricercatori, sarebbe nato il mito del vampiro. Anemia cronica, aspetto pallido e molta stanchezza sarebbero altre caratteristiche di chi soffre di Porfiria eritropoietica.

Certo, come presupposti scientifici, quelli elencati sono un po’ deboli, soprattutto se si pensa che ogni cultura, sin da tempi antichissimi, ha prodotto il suo mito vampirico. Anche culture che non sono mai entrate in contatto fra di loro. Questa soluzione sembra più adatta a un recente romanzo sul vampirismo più che a un team di ricercatori universitari.

Leggi anche: Twilight e Hunger Games – Lionsgate pensa ai revival