Home Trend Il Devoto-Oli aggiunge 1.500 neologismi: fra questi webete e ciaone

Il Devoto-Oli aggiunge 1.500 neologismi: fra questi webete e ciaone

CONDIVIDI
neologismi

Nonostante le sue origini antichissime, la nostra lingua italiana cambia continuamente e si adegua al linguaggio della strada e del web. Non solo, anche la lingua inglese modifica profondamente la nostra lingua corrente e il nostro parlare quotidiano, motivo per cui il Devoto-Oli ha aggiunto 1.500 vocaboli nuovi nel dizionario Le Monnier 2018 presentato a Milano. Nell’edizione cartacea si contano più di 70.000 voci e 250.000 definizioni, nella versione digitale invece si contano 110.000 voci e 300.000 definizioni. L’opera, ispirata alle fondamenta di Giacomo Devoto e Gian Carlo Oli con la partecipazione di Luca Serianni e Maurizio Trifone, vede ora nuovi termini come Fake News, combinazione spuntata sul web a causa dei social network, oppure Brexit, il neologismo creato dagli inglesi per chiamare la loro uscita dall’Unione Europea.

1.500 nuovi neologismi nel Devoto-Oli

Tutte voci che fino ad un anno fa non esistevano neppure, e che invece oggi fanno parte del linguaggio corrente. Fanno il loro ingresso anche Webete, la parola ideata da Chicco Mentana per definire gli ebeti del web, e Ciaone, un’espressione in voga tra i giovanissimi. La nuova versione digitale si può acquistare sia su iOS (quindi iPhone e iPad), sia su Android al prezzo di 59 euro in promozione fino al 31 dicembre. Poi la licenza, che vale un anno di consultazione e si può utilizzare su due dispositivi diversi, passa a 69 euro.

Leggi anche: Enrico Mentana conia il neologismo “webete”, subito virale sui social