Home Musica Eminem: le sue rime contro Trump e gli armamenti nucleari – VIDEO

Eminem: le sue rime contro Trump e gli armamenti nucleari – VIDEO

CONDIVIDI
Eminem

Passano i mesi ma le campagne anti-Trump continuano imperterrite a fare proseliti. Dopo tante star della musica e dello spettacolo, oggi si unisce al carro dei sovversivi anche il celebre rapper Eminem che dedica al presidente degli Stati Uniti delle rime davvero infuocate.

Eminem contro l’America di Trump

In occasione dei Black Entertainment Television (BET) Hip Hop Awards, un arrabbiatissimo Eminem si è concesso quattro minuti di rime infuocate contro il governo Trump e la sua politica guerrafondaia. Il video si svolge in un parcheggio dove il rapper, senza musica di sottofondo, si lancia in una lunga ed ispirata filippica politico-sociale.

“We better give Obama props ’cause what we got in office now is a kamikaze that will probably cause a nuclear holocaust while the drama pops, and he waits for s— to quiet down, he’ll just gas his plane up and fly around till the bombing stops.”

Parole durissime quelle di Eminem che colpiscono più forte dei tweet di Trump, definito un “kamikaze che probabilmente causerà un olocausto nucleare” e che mentre qui cadranno bombe che distruggeranno ogni cosa “metterà benzina nel suo aereo e volerà in giro aspettando che tutto si calmi”. Incredibilmente il video della performance del rapper è arrivata proprio nel giorno in cui Trump ha annunciato di voler aumentare l’arsenale nucleare americano. 

leggi anche: Topless di Emily Ratajkowski contro Trump

“And any fan of mine who’s a supporter of his, I’m drawing in the sand a line, you’re either for or against, and if you can’t decide who you like more and you’re split on who you should stand beside, I’ll do it for it for you with this. F— you,”

“A tutti i miei fan […] se non riuscite a decidere da che parte stare […] lo farò io per voi […] Va*******o!”. Eminem si rivolge direttamente ai suoi fan invitandoli a ragionare e a decidere da che parte stare chiarendo che, schierandosi dalla parte di Trump, non avranno il suo rispetto. 

“Same shit that he tormented Hillary for and he slandered then does it more. […] That’s why he wants us to disband cause he cannot withstand the fact we’re not afraid of Trump. […] he’s in quicksand”.

Non mancano i riferimenti a Obama e a Hillary Clinton nel monologo di Eminem che accusa Trump di aver tormentato per mesi la sua avversaria democratica ma di aver fatto egli stesso cose peggiori. “Ecco perché vuole che ci disperdiamo perché non sopporta che non abbiamo paura di lui […] è finito delle sabbie mobili”.

“The rest of America stand up. We love our military and we love our country but we fu****g hate Trump”

A dare la stoccata finale a Trump sono le ultime rime di Eminem che non lasciano spazio a franintendimenti: “Il resto dell’America insorge. Amiamo i nostri militari e il nostro paese ma c***o, odiamo Trump”