Home Cinema Fausto Brizzi: la Warner Bros cancella il suo nome dal film

Fausto Brizzi: la Warner Bros cancella il suo nome dal film

CONDIVIDI
Fausto brizzi

L’uscita è imminente e il nome del regista viene cancellato. Sta accadendo a Fausto Brizzi, accusato di molestie sessuali da almeno dieci donne e finito nella bufera dopo che la trasmissione Le Iene si è occupata del caso. Il suo film, Poveri ma ricchissimi, sequel di Poveri ma ricchi, sarà tra poco nelle sale, ma la Warner Bros ha deciso di cancellare il suo nome.

Questa operazione è senza precedenti anche in tutta la bufera scaturita dallo scandalo a Hollywood. Lo stesso Kevin Spacey, denunciato per pesanti molestie sessuali plurime, è stato rimpiazzato da Christopher Plummer nell’imminente film di Riddley Scott “Tutti i soldi del mondo”, in modo che non figuri più tra gli attori. Ma togliere semplicemente il nome del regista è cosa nuova.

Neri Parenti in difesa di Fausto Brizzi

In difesa del collega si schiera il regista Neri Parenti. Per anni Fausto Brizzi è stato tra gli sceneggiatori dei film natalizi che hanno fatto la notorietà di Neri. “Ho lavorato con Fausto per più di dieci anni praticamente tutti i giorni e ho continuato a frequentarlo negli anni successivi”, ha detto Parenti ai microfoni di Radio Capital. “Io a questa cosa non credo, e continuo a non crederci nonostante una decina di attrici abbiano fatto il suo nome. Io non credo a Dr. Jekyll e Mr. Hyde: lo conosco da tanti anni, non penso possa mettersi a fare queste cose che sono deprecabili”.

Brizzi ha già sospeso tutti i lavori in essere e dichiarato apertamente la sua innocenza, della quale si sente pronto a rispondere nelle sedi opportune. La mossa della Warner è solo quella di cancellare il nome del regista, ma il film è stato girato da lui e lo sanno tutti.

“Poi c’è una cosa tecnica che mi sfugge”, ha continuato Parenti in difesa del collega. “Non tutti sanno che non è più come una volta, ormai sono anni che i registi non fanno più i provini. C’è una prassi diversa, ci sono dei casting, ci sono persone che fanno apposta questa cosa qui e portano ai registi dei provini filmati, e in base a quelli i registi scelgono gli attori”.

Leggi anche: Fausto Brizzi accusato di molestie da almeno dieci donne, è bufera