Home Tech Princess Plastic Surgery: polemiche per il gioco sulla chirurgia plastica

Princess Plastic Surgery: polemiche per il gioco sulla chirurgia plastica

Princess Plastic Surgery

Di giochi per smartphone ne esistono a bizzeffe, dai semplici puzzle, all’enigmistica senza dimenticare quelli dedicati allo sport. Eppure c’è un gioco in particolare che sta creando non pochi problemi al popolo del web. Si tratta di Princess Plastic Surgery, un gioco tutto dedicato alla chirurgia plastica.

Princess Plastic Surgery: quando la chirurgia plastica diventa un gioco per ragazzi

Quello della chirurgia plastica è un argomento assai spinoso. L’opinione pubblica è infatti divisa sulla sua utilità ma c’è chi difende a spada tratta il diritto di ogni persona a sentirsi meglio nel proprio corpo. Se c’è qualche difetti da correggere, che male c’è a sottoporsi ad un piccolo intervento? Ma a prescindere dalle opinioni personali o mediche a riguardo, su di una cosa pare che tutti siano d’accordo: trasformare la chirurgia plastica in un gioco per ragazzi è sbagliato. 

Negli ultimi tempi si parla tanto in rete di Princess Plastic Sugery, uno dei tanti giochi per smartphone Android che ha trasformato il lavoro del chirurgo in un gioco. Scaricando questa app gratuita chiunque può fare taglia-copia-incolla con varie parti del corpo, creando visi perfetti in stile Barbie.

La app, che sta facendo tanto discutere, è stata creata da Bravo Kids Media ed è solo una delle tante disponibili su Google Play Store dedicate alla chirurgia. Ma la cosa preoccupante è che questo gioco pare sia stato creato per far divertire i ragazzi dai nove anni in su. 

leggi anche: Pokémon Go premia i giocatori durante la Giornata della Terra

Nonostante il suo design accattivante e i personaggi stile cartoon, Princess Plastic Surgery resta comunque un gioco dai contenuti non adatti ai ragazzi. In un mondo infatti dove i media forniscono ideali di bellezza irraggiungibili e quasi impossibili, uno strumento del genere nelle mani di ragazzi troppo giovani, rischia di provocare seri danni.

Con questa tipologia di giochi, i ragazzi possono ‘divertirsi’ a modificare i connotati dei loro personaggi, ad esagerare con labbra a canotto piene di silicone o rendere magre come chiodi i loro ‘pupazzetti’. Ma qual è lo scopo di tutto questo? In molti se lo sono chiesto e in giro per il mondo sono partire numerose petizioni (#surgeryisnotagame) per chiedere la rimozioni di queste app.

In passato sia Apple che Google avevano rimossi alcuni di queste app dai loro store ma sembra che adesso questi giochi si siano moltiplicati. Nel 2013, ad esempio, iTunes era stato costretto a ritirare una app chiamata Plastic Surgery & Plastic Doctor & Plastic Hospital Office for Barbie per via delle troppe proteste. Il gioco incoraggiava i bambini a “fare piccoli tagli sulle aree problematiche e succhiare il grasso in eccesso” per rendere i personaggi più “magri e belli”. 

 

Fonte: The Verge