Home Dieta e alimentazione Caffè: dall’Australia arriva quello al sapore di broccoli

Caffè: dall’Australia arriva quello al sapore di broccoli

Caffè

Amate il caffè ma odiate le verdure? Dall’Australia arriva la bevanda fatta a posta per voi. Si tratta di un caffè al sapore di broccoli. Geniale o disgustoso? 

Il caffè ai broccoli dall’Australia

Medici e nutrizionisti dicono sempre che dovremmo mangiare almeno cinque porzioni di frutta e verdura al giorno per mantenerci in salute. Ma come si fa se la verdura proprio non ci piace? A questo problema ci hanno pensato gli australiani.

Arriva infatti dalla ‘terra dei canguri’ un caffè che pare abbia lo stesso sapore dei broccoli. Oltre a questo, ovviamente, il prodotto, contiene molte sostanze nutritive come le vitaminie C, A, K, B6, magnesio, potassio e molto altro ancora.

Insomma, con una sola tazza di caffè ai broccoli potreste incrementare la vostra assunzione di nutrienti giornaliera. Ma cosa sappiamo di questo prodotto rivoluzionario e un tantino bizzarro?

Nato dalla Hort Innovation e dai ricercatori della Commonwealth Scientific and Industrial Research Organization (Csiro), questo prodotto è in effetti una polvere da aggiungere al caffè. Si tratta di un concentrato a base di broccoli che, oltre ad essere sano e nutriente, dona al vostro caffè un sapore particolare. 

leggi anche: Clear Coffee: arriva dall’Inghilterra il primo caffè trasparente che non macchia i denti

Per restare in forma e assumere il giusto apporto di proteine, vi basterà ingerire due cucchiai di questa polvere al giorno, senza ovviamente rinunciare a frutta e verdura. Guardate a questo prodotto come ad un booster di vitamine quando sentite che il vostro organismo è un po’ a terra. 

Essendo una polvere, potrete aggiungerla a qualsiasi almeno liquido come frullati, zuppe e, perché no, anche torte e biscotti. John Lloyd della Hort Innovation ha dichiarato:

“La ricerca dimostra che in media gli australiani non assumono la dose giornaliera raccomandata di verdura e opzioni come la polvere di broccoli contribuirà a risolvere questo problema”.

Adesso che avete tutte le informazioni necessarie, voi lo provereste davvero questo prodotto ai broccoli? 

 

Fonte: Wired