Home Musica Jovanotti ricorda Pino Daniele e la sua prima volta a Napoli

Jovanotti ricorda Pino Daniele e la sua prima volta a Napoli

CONDIVIDI
Jovanotti

Mancano ormai poche ore al mega concerto evento a Napoli in onore di Pino Daniele e Jovanotti ricorda la sua prima volta in terra partenopea e il suo amico scomparso.

Jovanotti celebra Napoli e Pino Daniele

Da giorni ormai Jovanotti e molti altri artisti italiani sono a Napoli per le prove tecniche del concerto di stasera allo Stadio San Paolo. L’evento, trasmesso in diretta su Rai 1, è stato organizzato per ricordare la memoria non solo del grande artista Pino Daniele ma anche per raccogliere fondi. 

L’intero ricavato della vendita dei biglietti sarà infatti devoluta in beneficenza ad alcune associazione create proprio da Pino quando era ancora in vita. 

Nella giornata di ieri lo stesso Jovanotti ha condiviso su Facebook un post che ha colpito molto i suoi fan. Sul social il cantante ha raccontato della sua prima volta a Napoli e di come la musica e il genio di Pino Daniele abbiano influenzato le sue scelte artistiche.

“Siamo a Napoli, una di quelle rarissime città che chi ci vive la ama in modo totale e struggente, come tutti i grandi amori è Amore totale e contiene tutti i sentimenti possibili. Una domenica di quando ero piccolissimo venimmo a Napoli in macchina, una gita di famiglia rarissima, davanti il mio babbo alla guida e la mamma, e dietro noi quattro figli, era una Fiat 1500 blu, se la vedi adesso sembra impossibile entrarci in sei, ed eravamo pure bambini spaziosi. Una giornata intera noi tutti insieme, ne ricordo pochissime. 

[…] Io guardavo questa città dal finestrino e mi colpiva TUTTO ma più di tutto mi colpivano i ragazzini della mia età che avevano quest’aria spavalda che io sognavo di avere ma che non ho mai acquisito nemmeno quando ho deciso di diventare un rapper, che è il più spavaldo dei cantanti, in tutti i casi tranne che nel mio, che ci volete fare.

leggi anche: Pino Daniele: arriva in radio l’inedito Resta Quel Che Resta

Poi nel 1980 circa ho ascoltato Pino Daniele e Napoli finalmente ha trovato un posto nella musica che mi faceva impazzire e fuori dagli stereotipi sonori, che se pur bellissimi (la canzone napoletana classica è un miracolo vero) comunque stereotipi per colpa della tv che lì proponeva sempre fuoritempo massimo. Pino invece era rabbioso e dolce ed era modernissimo ma classico in partenza.

Pino Daniele è enorme, un Genio, punto, sta accanto a Dylan, Lennon, Miles Davis, Marley, Prince, Stevie Wonder, Puccini, gente così.  Ieri sera abbiamo provato al San Paolo, ogni cosa è piena di lui, ogni persona coinvolta in questa serata ha un motivo forte che lo lega a Pino, e questo si sente nell’aria, che è strana, è come Napoli e come la musica di Pino, piena di tutto, struggente e sempre totale, quando è allegra è anche un po’ triste, quando è divertente è anche un po’ amara, quando è jazz è anche popolare, quando è africana è anche urbana, e potrei andare avanti all’infinito. Sono emozionato a essere qui, e sono grato a Pino Daniele”.

L’appuntamento quindi è per questa sera su Rai 1 o, per i più fortunati, allo Stadio San Paolo di Napoli per il mega concento evento in onore di Pino Daniele.

Oltre a Jovanotti si esibiranno alcuni big della canzone italiana come Biagio Antonacci, Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Mario Biondi, Giorgia, Francesco De Gregori, Tullio De Piscopo, Alessandra Amoroso,Elisa, Emma Marrone, Tony Esposito, , J-Ax, Lorenzo Jovanotti, Fiorella Mannoia, Gianna Nannini, Eros Ramazzotti, Ron, Tiromancino, Giuliano Sangiorgi, James Senese, Antonello Venditti e tanti altri ancora.

 

Fonte: Vesuvio Live