Home Auto Deluxe Nuova Mini Countryman: la seconda generazione cambia stile e si fa più...

Nuova Mini Countryman: la seconda generazione cambia stile e si fa più spaziosa

148
Mini Countryman

La seconda generazione della Mini Countryman, cambia molto e cresce decisamente. La piccola suv modifica a fondo lo stile e offre dimensioni più generose aumentando lo spazio a disposizione per i passeggeri. Passa da 411 cm a 430 cm con 7,5 cm in più nel passo a tutto vantaggio dell’abitabilità interna.

Il design esterno è molto piacevole, a caratterizzarla, minori rotondità, abbinate a forme plastiche specialmente sui gruppi ottici. Tutte le versioni hanno le caratteristiche barre sul tetto per sottolineare la connotazione da crossover della nuova Countryman.

Mini Countryman

All’interno una plancia del tutto nuova pur sempre dal sapore decisamente Mini. Il grande elemento centrale ospita l’infotainment, optional lo schermo da 6,5 o 8,8 pollici, ciascuno accompagnato dal navigatore satellitare e un comando touch sul tunnel (per la versione da 8,8″). Chicche hi-tech sono rappresentate dal Mini Country Timer, che consente di tenere nota del tempo trascorso su ciascun tipo di percorso: dalle strade asfaltate agli sterrati, fino ai passaggi innevati. I dati arrivano dall’unità di controllo del DSC.

Il baule ora è di 470 litri e il sedile posteriore può scorrere di 13 cm avanti e indietro per favorire bagagliaio o spazio per le gambe dei passeggeri.

La gamma dei motori delle nuova Mini Contryman parte con il 3 cilindri turbo 1.5 a benzina capace di 136 CV e 220 Nm per poi passare al 4 cilindri turbo 2.0 da 192 CV e 280 Nm della Cooper S. La versione diesel è motorizzata con il conosciuto 4 cilindri turbodiesel 2.0 disponibile con 150 CV e 300 Nm o 190 CV e 400 Nm. La trazione integrale All4 è disponibile in abbinamento a tutti e quattro i motori.

Importante innovazione nella storia della casa inglese la nuova Mini Contryman è disponibile con una propulsione ibrida denominata Countryman SE hybrid. Le batterie ricaricabili poste sotto al sedile posteriore, quando completamente cariche, danno un’autonomia con il solo motore elettrico di 40 km.

La nuova Mini Contryman può essere equipaggiata con una vasta serie di optional relativi alla sicurezza o alla qualità della vita a bordo. Come sempre nelle Mini molti degli optional fanno parte dei pacchetti scelti dai tre quarti della clientela sulla Countryman precedente. Per citarne alcuni: l’head up display, il climatizzatore bi-zona, il tetto panoramico, la telecamera posteriore, il sistema di parcheggio automatizzato, l’assistente per l’automatico passaggio da fari abbaglianti ad anabbaglianti, il rilevatore dei cartelli stradali e l’adaptive cruise control con telecamera. Quest’ultima provvede anche al rilevamento dei pedoni e all’affinamento della frenata d’emergenza, proposta di serie.

www.mini.it