Bose SoundLink Around-Ear II Wireless, la recensione: la qualità senza fili

Pubblicità
Pubblicità

Sono da poco sugli scaffali le nuove cuffie Bose SoundLink Around-Ear II Wireless, prodotto nato principalmente per un uso in mobilità. Eravamo davvero curiosi di testare queste cuffie, probabilmente per il gran fascino che ha sempre esercitato il brand Bose, e bisogna dire che, già dall’apertura della confezione, le premesse sono buone: il packaging è molto curato e, oltre alle cuffie e alla manualistica standard, troviamo una comoda custodia rigida con interno antigraffio, un cavo jack 3,5 da utilizzare quando la batteria è scarica, un cavo microUsb per le operazioni di ricarica.

Il design risulta semplice ma piacevole, abbiamo una levetta di accensione/spegnimento (che si utilizza anche per connettere il dispositivo), il led di notifica bluetooth e quello dello stato di carica, i comandi audio e il plug microUsb posti tutti sul lato destro. Sulla parte esterna, sempre dallo stesso lato, troviamo anche due microfoni che si occupano di regolare automaticamente il volume in entrata e in uscita delle chiamate a seconda del rumore ambientale e l’NFC, tramite cui connettere in maniera molto rapida le cuffie ai dispositivi che supportano tale tecnologia. Sul lato sinistro troviamo il solo jack 3,5

Healthy_Foods_Nutrition_018

Per quanto riguarda i materiali, sono come tradizione di ottima qualità, dai padiglioni, in pelle e memory foam, all’archetto; il tutto è molto piacevole al tatto e restituisce un’idea di robustezza che, a fonte di un peso così contenuto, non ci si aspetterebbe.

Unici nei riguardo a questo discorso sono rappresentati dalla regolazione, un po’ scomoda da effettuare una volta indossate le cuffie, e dal leggero surriscaldamento dei padiglioni nel lungo periodo.

La qualità senza fili

Esperienza d’uso. Le operazioni basilari di settaggio della lingua e di connessione ai dispositivi “da far suonare” (le Bose SoundLink II supportano fino a due dispositivi in connessione), sia tramite bluetooth che NFC, sono davvero rapide, il tutto avviene in maniera semplice e intuitiva.

Prima di iniziare a tessere le lodi di queste cuffie, perché quasi solo di questo si tratterà da qui in poi, evidenziamo subito un difetto, ossia una resa delle alte frequenze non paragonabile a quelle medio-basse. Sebbene questo possa creare qualche problema agli audiofili più incalliti durante l’ascolto dei brani musicali, va precisato che rimane un limite di tutte le cuffie chiuse. La promessa di Bose è di garantire il giusto isolamento e un ascolto qualitativo in mobilità, in condizioni di rumore ambientale anche elevato, e la mantiene in toto.

Healthy_Foods_Nutrition_018

Appena indossate le cuffie si viene catapultati nel brano che si sta ascoltando; l’audio offerto è straordinariamente pulito e definito anche al massimo del volume. I video hanno una resa ugualmente incredibile, le frequenze medie dei dialoghi e quelle medio-basse degli effetti vengono restituite in maniera fedelissima, il suono è pieno e avvolgente. In tutte le situazioni d’ascolto, insomma, il suono presenta un’ottima dinamica, con particolare enfatizzazione delle bassissime frequenze, riproducendo dei bassi profondi, nitidi e corposi, come da tradizione del marchio statunitense. Per quanto riguarda l’uso telefonico, il risultato non cambia: la voce, da ambedue i lati, è chiara, non presenta assolutamente effetti metallici.

Un’ulteriore nota di merito va ai tasti volume, tramite cui è possibile anche spostarsi tra i brani (rispettivamente doppio e triplo tap sul tasto pausa per andare avanti e indietro) e richiamare l’assistente vocale del proprio smartphone (Siri, Google Now e Cortana hanno risposto immediatamente dopo una pressione prolungata del tasto pausa); grazie a ciò potrete far partire playlist e chiamate senza mai dover estrarre il vostro dispositivo dalla tasca/borsa. Bose ha fatto davvero un gran lavoro di ottimizzazione in queste cuffie, soprattutto grazie alle tecnologie TriPort e Active EQ. Queste, tuttavia, risultano funzionanti solo senza fili; quando si passa al cavo, la resa non è pari, si perde qualcosa in nitidezza ed equilibrio. Fortunatamente la durata della batteria è molto buona, si attesta all’incirca sulle 15 ore dichiarate dalla casa a fronte di una ricarica di 3 ore. Qualora siate di corsa però, bastano 15 minuti per la ricarica rapida e potrete utilizzare le cuffie per un buon paio d’ore.

Healthy_Foods_Nutrition_018

Conclusioni. Dopo circa 20 giorni di utilizzo possiamo dire di essere davvero soddisfatti di queste cuffie, sempre perfette nell’uso in città tra i rumori del traffico, delle metro e dei cantieri. L’isolamento è davvero ottimo e non ho abbiamo mai accusato stanchezza dopo averle indossate anche per sessioni abbastanza lunghe.

Questo prodotto è consigliato a chi non può fare a meno di avere un ascolto qualitativo ed equilibrato anche in mobilità, e non gradisce una timbrica troppo digitale; risulta invece poco indicato a chi cerca essenzialmente bassi che buchino lo stomaco. Il prezzo di vendita è di 279,95€ e sono presenti due colorazioni: bianco con rifiniture beige e nero con rifiniture blu. Li vale? Sì, li vale davvero tutti. A cura di Cosimo Miraglia.

Specifiche tecniche:

Dimensioni: 19,05 x 15,24 x 3,81 cm

Peso: 149,40 g

Cuscinetto: 9,70 x 7,40 cm

Descrizione interfaccia di rete: bluetooth

Portata wireless: fino a 9 metri

Tipo di batteria: ioni di Litio

Tempo di ricarica: 3 ore

Tipo di connettori: 3,5 mm plug

Di Cosimo Miraglia

correlati

Spiagge Toscana: le 10 più belle da vedere assolutamente

Tra le coste del Centro Nord Italia una delle più belle è sicuramente quella della Toscana. Le spiagge della Toscana infatti sono molto amate...

Victoria Justice: 10 cose che non sapete su di lei

La Tori Vega di Victorious, Victoria Justice è stata la protagonista di uno show creato appositamente per lei. Costantemente impegnata tra musica, recitazione, e...

IWC Schaffhausen e Mercedes-AMG presentano l’orologio Pilot’s Watch Chronograph Edition “AMG”

IWC Schaffhausen e Mercedes-AMG hanno presentato il Pilot’s Watch Chronograph Edition “AMG”. Questo orologio è l'ultimo frutto in ordine di tempo della partnership che lega la manifattura di orologi di...

Robert Capa: 10 cose da sapere su di lui e sulle sue fotografie

Endre Ernő Friedmann, noto a tutti come Robert Capa, è stato uno dei fotografi più famosi del periodo delle guerre. Nato in Ungheria divenne...