Google vuole utilizzare le reti neurali per migliorare Translate

Pubblicità
Pubblicità

Negli ultimi anni Google ha messo a punto soluzioni e tecnologie legate al deep learning (l’apprendimento approfondito) su alcuni dei suoi più importanti e conosciuti servizi, come Google Foto, Google Maps e GMail. La situazione potrebbe presto cambiare, visto che il colosso di Mountain View vorrebbe utilizzare le reti neurali per migliorare anche Google Traduttore.

In un’intervista rilasciata in occasione della conferenza Structure Data, Jeff Dean, capo di Google Brain, ha dichiarato di essere al lavoro per riuscire ad implementare l’intelligenza artificiale in Google Traduttore e rendere il servizio delle traduzioni qualitativamente migliore.

Chi utilizza Translate, infatti, sa bene quanto le traduzioni possano lasciar a desiderare, nonostante la qualità delle stesse sia andata migliorando nel corso del tempo grazie ai feedback ricevuti dagli utenti e alle correzioni apportate dal team di sviluppo.

Queste le dichiarazioni di Dean: “Stiamo lavorando con il team che si occupa della traduzione per capire se sia possibile scalare il sistema e adattarlo al Traduttore. Penso che otterremo dei buoni risultati.”

correlati

Bufalo Regent e Bufalo Gladiatore Special Edition di Zannetti

Zannetti inaugura il 2021 con tre edizioni speciali che celebrano il Capodanno Cinese. Il 12 febbraio 2021 ha avuto inizio l'anno del Bufalo e al maestoso animale...

Black Friday: 48 ore di offerte.

La settimana del Black Friday su Amazon.it domani raggiungerà il suo culmine e per 48 ore i clienti potranno trovare numerose offerte su...

Samsung annuncia i nuovi smartphone Galaxy A12 e Galaxy A02s

Samsung Electronics ha presentato oggi i nuovi smartphone Galaxy A12 e Galaxy A02s, che rendono disponibili innovazioni avanzate a un prezzo ancora più accessibile....

Arriva Instagram Reels

Oggi arriva Instagram Reels: un nuovo modo per creare e scoprire video brevi e divertenti su Instagram. Con Reels puoi creare video divertenti da...