Pillola del giorno dopo: abolito l’obbligo di ricetta

Pubblicità
Pubblicità

Con provvedimento pubblicato il 3 marzo scorso sulla Gazzetta Ufficiale, l’Aifa ha abolito l’obbligo di ricetta per il Norlevo, anche conosciuta come la pillola del giorno dopo meno cara del mercato. Lo ha resto noto Silvio Viale, un medico torinese noto per le sue battaglie a favore della pillola Ru486: “Meglio tardi che mai, è dal 2000, anno della registrazione, che chiedo l’abolizione della ricetta per la contraccezione di emergenza” ha detto il medico, sanzionato nel 2010 dall’Ordine dei Medici per aver prescritto la pillola in strada davanti alle scuole di molte città italiane. Hanno espresso sentimenti di felicità anche i radicali Igor Boni, Laura Botti e Silvja Manzi: “La ricetta, per lunghi anni un ostacolo e un alibi dell’obiezione di coscienza di molti, hanno reso ancora più complesso ciò che invece deve essere rapido e semplice. Viale è stato il protagonista di questa lotta e noi con lui”. La battaglia di Silvio Viale però non è ancora finita, il suo prossimo obiettivo sarà abolire il ricovero obbligatorio di tre giorni per la Ru486, regola che il medico continua a non rispettare.

correlati

La stagione estiva del Borgobrufa SPA Resort

La stagione estiva 2021 del Borgobrufa SPA Resort***** di Torgiano, in Umbria, si apre con una spettacolare novità: l’Imperial Emotion Suite & SPA. Uno spazio complessivo di 460 mq,...

La collezione CHANEL Coco Beach 2021

Volto della campagna CHANEL COCO BEACH 2021, fotografata da Oliver Hadlee Pearch, la cantante Angèle incarna giovinezza, vitalità e gioia. Dedicata alla spiaggia, questa linea presenta motivi...

Pride Month: su ARTE.TV tre documentari che celebrano i diritti e l’orgoglio della comunità LGBTQIA+

In tutto il mondo giugno significa “Pride Month”: 30 giorni per celebrare ufficialmente l’orgoglio della comunità LGBTQIA+, di cui fanno parte persone Lesbiche, Gay,...

Fondazione Carla Fendi al 64° Festival di Spoleto

Fondazione Carla Fendi farà un omaggio alla città di Spoleto, attraverso due grandi artisti che hanno vissuto e lavorato in quel territorio dalla fine...