Addio a Dennis Davis, il batterista di David Bowie

- Pubblicità -
Pubblicità
Pubblicità

Il 2016, con la scomparsa di David Bowie il 10 gennaio, non avrebbe potuto aprirsi in modo peggiore. Oggi ci tocca annunciare un’altra triste notizia, legata in qualche modo all’eclettico artista inglese: è morto Dennis Davis, il batterista famoso proprio per la sua collaborazione con David Bowie durata ben sette album registrati fra il 1975 e il 1980. Dischi come Scary Monsters, l’immortale Heroes, Young Americans, Low; Davis ha anche suonato dal vivo nei concerti di quel periodo. Nella sua lunga carriera non solo David Bowie però, la sua batteria suona anche nell’album The Idiot di Iggy Pop, ha poi collaborato con George Benson, Steve Wonder, Jermaine Jackson.

Tony Visconti, il produttore di David Bowie, ha detto di lui: “Ha donato la sua anima da batterista jazz al mondo del rock, creando suoni incredibili. Basta ascoltare Black Out per capire la sua forza, oppure Scary Monsters, in cui fa cose impensabili ai più. È stato uno degli artisti più creativi con cui abbia mai lavorato.”

correlati

Double Fantasy, Milica Ćirović e Ola Czuba in mostra a Roma

Casa Vuota, lo spazio espositivo domestico di via Maia 12 a Roma,  ospita dal 19 gennaio al 7 marzo 2021 la mostra Double Fantasy di Milica Ćirović (Belgrado, Serbia,...

Prescindere da te, il nuovo brano di GIULIA

Venerdì 30 ottobre esce il singolo Prescindere da te, il nuovo lavoro di GIULIA (Giulia Luzi). GIULIA, reduce dal grande successo di Mon Amour,...

I-DAYS Milano dal 10 al 13 Giugno 2021

I-DAYS Milano tornerà la prossima estate. Live Nation Italia è al lavoro per organizzare la nuova edizione di uno dei festival più importanti in...

KISS: riprogrammata la data italiana il 12 luglio 2021 sempre all’Arena di Verona

Dopo una carriera epica di oltre 45 anni che ha lanciato un’era leggendaria per il rock ‘n’ roll, i KISS sono partiti l’anno...