Legge libri imbarazzanti in metro per testare le reazioni della gente

Pubblicità
Pubblicità

Sarà capitato a tutti almeno una volta nella vita di incontrare in metropolitana dei personaggi singolari, decisamente fuori dal comune. Ma non solo: tutti i giorni capita anche di incontrare appassionati lettori che, per ingannare il tempo nell’attesa di arrivare a destinazione, preferiscono tenere in tasca i loro smartphone e dedicarsi alla lettura di un buon libro.

Il comico americano Scott Rogowsky ha voluto mettere in scena un curiosissimo esperimento ispirandosi proprio a queste due tipologie di “figure metropolitane”: si è finto un comune passeggero della metro immerso nella lettura di libri imbarazzanti (naturalmente finti) al solo fine di testare le reazioni della gente.

Tra le finte copertine che Scott ha utilizzato per provocare le persone, Come Trattennere Le Scorregge, Guida alla Tassidermia Umana, 101 Luoghi da Vedere Prima Di Essere Ucciso Dall’ISIS, 101 Metodi per Allungarsi il Pene da Provare a Casa, In Ufficio, o Anche in Giro.

Quali saranno state le reazioni degli altri passeggeri? Lo potete scoprire grazie al video di seguito:

Fonte

correlati

Formentera: meteo, hotel, spiagge e tutto quello che c’è da sapere

Formentera è una delle più famose al mondo: lunghe spiagge, calette dorate, mare caraibico, divertimento. Più tranquilla della vicina Ibiza, Formentera è un'isola che...

Siviglia, cose da vedere: attrazioni, meteo e info utili

Non c'è niente di meglio della Spagna e del calore della sua gente per una piccola fuga autunnale, prima dell'arrivo del grande freddo. Oggi...

Victoria Justice: 10 cose che non sapete su di lei

La Tori Vega di Victorious, Victoria Justice è stata la protagonista di uno show creato appositamente per lei. Costantemente impegnata tra musica, recitazione, e...

Estate rigenerante al Bad Moos–Dolomites Spa Resort

Recuperare il benessere psicofisico è la parola d’ordine dell’estate 2021. Ed è anche l’obiettivo del Bad Moos – Dolomites Spa Resort di Sesto, in Alto Adige, che ha...