Galaxy Note 7: pre-ordini limitati per le troppe richieste worldwide

Pubblicità
Pubblicità

Appena ieri vi abbiamo raccontato di come Samsung avesse dato ufficialmente il via ai pre-ordini del nuovo Galaxy Note 7. Una sorta di privilegio per il nostro Paese, che è fra i primi nel mondo a poter ordinare il phablet di ultima generazione. Bisogna però essere veloci, nel caso si voglia acquistarne davvero uno, perché l’azienda coreana ha dichiarato di aver messo un tetto massimo per ogni nazione, a causa delle troppe richieste worldwide.

Il mercato infatti ha reagito in maniera più che positiva al debutto del Galaxy Note 7, che arriverà ufficialmente nei negozi (scorte permettendo, certo) il 2 settembre prossimo. Conor Pierce, Vicepresidente IT e mobile per Samsung UK e Irlanda, ha così commentato: “La reazione del mercato è stata splendida, insieme al feedback estremamente positivo da parte degli operatori e dei rivenditori si capisce che il Note 7 supererà le nostre originali previsioni di vendita di non poco. Pertanto, il numero di pre-ordini sarà limitato a causa di questa richiesta senza precedenti.”

Il marchio coreano aveva sottostimato le potenzialità del suo nuovo phablet o il pubblico ha reagito in maniera inaspettata?

correlati

La nuova Capsule Collection di Wallpepper/Group-Warø

Da sempre, WallPepper®/Group propone all’interno della sua ampia offerta di ‘immagini a parete’ speciali Capsule Collections, linee esclusive, in edizione limitata, che nascono da collaborazioni con...

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo si rinnova

Riapre il 20 maggio il Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo 5 stelle Premium Collection, con un concept tutto nuovo e tante importanti novità che...

Ethimo presenta Kilt la poltroncina firmata Marcello Ziliani

Kilt, la poltroncina il cui intreccio ‘prende spunto dalla fascia di tessuto che si avvolge attorno alla vita dei fieri abitanti delle Highlands’, disegnata...

Marc Chagall. Vita, stile ed opere dell’artista russo

Artista Primitivo, Cubista, Fauvista, Espressionista o Surrealista è difficile, se non impossibile, inserire Marc Chagall all'interno di una corrente artistica. Sempre fedele a se...