Kim Kardashian aggredita e rapinata a Parigi, si cercano i colpevoli

Pubblicità
Pubblicità

Kim Kardashian, una delle donne più seguite sui social del pianeta, è stata aggredita a mano armata nella sua residenza di lusso a Parigi. La Police Nationale sta indagando sull’accaduto, del resto le prime 24 ore sono fondamentali, e sembra che le indagini siano concentrate nell’entourage della star. Coinvolto anche il personale dell’Hotel dove tutto è avvenuto, a Rue Tronchet, si cerca qualche informatore che ha magari spifferato informazioni sulla posizione della Kardashian.

I colpevoli potrebbero aver esagerato ed essersi messi in un brutto giro, almeno a sentire le minacce di Pascal Duvier, il bodyguard personale della Kardashian, che l’ha riaccompagnata a New York a bordo di un jet privato: “Siete incappati nella persona sbagliata” avrebbe detto.

Kim Kardashian: sotto il pizzo niente al party di Vogue

Al momento dell’aggressione, fruttata ai malviventi circa 10 milioni di euro, la guardia era temporaneamente concentrata sulle sorelle minori di casa Kardashian, Kendall Jenner e Kourtney Kardashian, impegnate a festeggiare vicino l’Arco di Trionfo. Stando alla legge francese, i colpevoli rischiano ora 30 anni di carcere, nel caso in cui vengano presi ovviamente.

correlati

Pubblicità