Andy Warhol al Palazzo Ducale di Genova: 170 opere fino al 26 febbraio

Pubblicità
Pubblicità

Il Palazzo Ducale di Genova ricorda Andy Warhol a 30 dalla scomparsa, dedicando all’artista americano una mostra fino al 26 febbraio 2017. Si chiama Warhol Pop Society e ospita all’incirca 170 opere fra tele, disegni, bozzetti, polaroid, stampe, ma anche sculture e oggetti appartenenti a collezioni private, fondazioni, musei. Liza Minnelli, Gianni Agnelli, Mao, Lenin, ma soprattuto Jackie Kennedy e Marilyn Monroe, ci sono tutte le “icone” ispiratrici dell’eclettico artista, attraverso un percorso tematico che accompagna il visitatore lungo sei linee guida: le icone appunto, le polaroid, il disegno, i ritratti, il cinema e Andy Warhol e l’Italia.

Le opere di Andy Wharol a Genova

Luca Borzani, presidente di Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, ha detto: “È una mostra completa e straordinaria, non è soltanto un omaggio all’artista che ha mutato in modo profondo i linguaggi artistici saldandoli nella società dei consumi, anche un’occasione per riflettere su questa società pop che oggi segna i nostri linguaggi”. Video: MenteLocale.it

Le principali opere di Andy Warhol

DO IT YOURSELF – Museum Ludwind, Colonia
BIG CAMPBELL – The Menil Collection, Houston
ONE DOLLAR BILLS
MARILYN – Andy Warhol Foundation, New York
THE LAST SUPPER
100 CANS – Allbright-Knox Art Gallery, Buffalo

Un artista che nel giorno in cui avrebbe compiuto 88 anni è “tornato a vivere” grazie alla scoperta di un autoritratto inedito. Una sorta di “selfie d’autore”, poiché si tratta in effetti di una foto scattata dallo stesso Andy Warhol nel 1965, uno scatto che doveva accompagnare l’uscita di un articolo a lui dedicato dal giornale Saturday Evening Post. Il pezzo però purtroppo non venne più pubblicato perché l’artista pretese dalla rivista un pagamento di circa 5 mila dollari per serigrafare e ‘warholizzare’ l’immagine, una cifra proibitiva sia per il Post che per qualunque giornale in quegli anni.

L’autoritratto, pur essendo stato realizzato dallo stesso Warhol schiacciando a distanza il bottone della sua macchina fotografica, non è considerato un pezzo autentico poiché non ha ricevuto il timbro di approvazione del Warhol Art Council. Un autentico paradosso dei nostri tempi.

Leggi anche: Andy Warhol: scoperto un autoritratto inedito proprio nel giorno del suo compleanno

correlati

Nuova linea Platinum da Prai Beauty

Diventato la “Neck Authority” nel settore della cura e del miglioramento della pelle del collo e del décolleté, PRAI Beauty presenta la nuova linea di skincare Platinum...

Biennale di Belgrado 2021, The Dreamers: 4 giugno al 22 agosto

Fondato dalla città di Belgrado nel 1960, con il sostegno del Ministero della Cultura e dell’Informazione della Repubblica di Serbia, l’October Salon | Biennale...

to the everyday miracle, personale di Corita Kent a Milano

La galleria kaufmann repetto presenta to the everyday miracle personale di Corita Kent (1918, Fort Dodge - 1986, Boston). Sviluppata in collaborazione con il Corita Art Center...

Who the Bær, personale di Simon Fujiwara a Fondazione Prada

Fondazione Prada posticipa, a data da destinarsi, l'apertura al pubblico della mostra Who the Bær di Simon Fujiwara, prevista per martedì 2 marzo 2021...