City Booming: la città costruita con i Lego in mostra a Roma

Pubblicità
Pubblicità

I mattoncini Lego sono ormai diventati una passione universale per grandi e piccini: dai 5 fino ai 50 anni, con i piccoli mattoni colorati si può costruire di tutto, dai modellini semplici fino ad intere cittadine. Lo sanno bene i collezionisti, che montano interi modellini di castelli (Hogwarts, direttamente da Harry Potter, ne è solo un esempio) oppure navicelle spaziali come l’ormai celeberrimo modellino della Morte Nera, direttamente da Star Wars. Con i Lego si può fare di tutto: i famosi Lego Stores hanno addirittura delle sculture al loro interno (come quello aperto recentemente, leggi i dettagli) e quindi perché non costruirne un’intera città? Ebbene, è stato fatto. City Booming è una città interamente costruita con i mattoncini Lego, la più grande del mondo, e per farla sono stati impiegati oltre sette milioni di pezzi.

Ideata da LAB Literally Addicted to Bricks, prodotta e organizzata da Arthemisia Group e Kornice, la mostra sarà visitabile a Roma in questi giorni presso il Guido Reni District. Sarà possibile accedere dall’8 dicembre al 29 gennaio 2017, all’interno di un’area di circa 15 per 5 metri dedicata completamente al tema urbano. Un’occasione irripetibile e decisamente singolare, soprattutto per tutti gli appassionati.

City Booming: la città di Lego

Per costruire City Booming è stato impiegato circa un anno di lavoro, che non consiste solamente nell’inserire dei piccoli mattoncini Lego uno sopra l’altro: sono disponibili infatti anche dei sistemi di illuminazione e automatismi unici, che rendono la città una vera e propria installazione artistica in movimento: gru, elevatori, treni che girano intorno al perimetro e perfino una ruota panoramica. Arte, in poche parole, proposta da  dei veri e propri artisti del mattoncino che hanno calcolato ogni spazio urbanizzandolo perfettamente a prova di Lego. Insomma, a City Booming non manca davvero niente, tranne i visitatori che potranno finalmente ammirarla in tutto il suo splendore e non perdere questa occasione.

correlati

Io dico Io – I say I la mostra tutta al femminile alla Galleria Nazionale

Dal 1 marzo al 23 maggio la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma  ospita Io dico Io – I say I a cura di...

Art.Live! due appuntamenti con la mostra Le Signore dell’Arte a Milano

Sull'onda del grande successo ottenuto con la mostra Monet e gli Impressionisti a Bologna, Arthemisia raddoppia l'appuntamento Art.Live! spostandosi a Milano alla scoperta delle grandi artiste protagoniste della mostra Le Signore...

Fondazione Adolfo Pini per Milano MuseoCity 2021

In occasione della settimana di incontri ed eventi digitali promossa dal 2 al 7 marzo 2021 da Milano MuseoCity, la Fondazione Adolfo Pini è...

La prima personale in Italia di Neïl Beloufa al Pirelli HangarBicocca

Pirelli HangarBicocca ospita, fino al 18 luglio 2021, Digital Mourning, a cura di Roberta Tenconi, la prima grande personale dedicata a Neïl Beloufa in un’istituzione...