Social network insieme contro il terrorismo: via al database condiviso

Pubblicità
Pubblicità

Dopo i terribili attentati di Parigi del novembre 2015, si è molto parlato della sicurezza sui social network. Molti hanno puntato il dito contro le principali piattaforme, accusandole di aver diffuso materiali di propaganda e di aver aiutato a creare nuovi terroristi in tutto il mondo. Accuse sicuramente legittime, ma che somigliano molto a una caccia alle streghe verso le automobili, responsabili degli incidenti stradali…! Nonostante questo, Facebook, Microsoft, Twitter e YouTube si sono dati da fare per arginare la diffusione dei contenuti considerati “pericolosi”.

Social network uniti contro il terrorismo

È stato creato un database condiviso di immagini e video con contenuti violenti o di propaganda, in modo da eliminare in modo automatico e velocemente contenuti ad alto rischio, ben prima che possano essere “assorbiti” e guardati dalla community. I sistemi automatizzati leggono i materiali e poi, in autonomia, ogni piattaforma decide come e quando eliminare ciò che risulta a rischio. Un sistema davvero funzionale che opera in simbiosi: se ad esempio Twitter bolla un video a “stampo terroristico-propagandistico”, YouTube e Facebook sono in grado di saperlo appena quel contenuto arriva sui loro sistemi, un modo efficace per fermare la vitalità. La scansione di foto e video avviene inoltre già in fase di caricamento, un livello di sicurezza in più che permette di fermare tutto ancor prima che possa arrivare sulle bacheche degli utenti.

Leggi anche: Facebook e terrorismo: negata la chiusura di due pagine, il caso Salsi

correlati

Varignana Music Festival: musica, natura, benessere e gusto si incontrano

La musica come terapia per l'anima, è questo il segreto della settima edizione del Varignana Music Festival, il programma di concerti di musica classica...

Biofficina Toscana presenta la linea “I solidi”

Biofficina Toscana, marchio cosmetico eco bio toscano, sin dalla fondazione, punta alla tutela del patrimonio naturalistico della regione toscana, al sostegno delle Aziende agricole del territorio...

Marco Mengoni per la prima volta in live negli stadi

Si chiama “MA STASERA” il nuovo singolo di Marco Mengoni, disponibile ovunque dal 18 giugno e che segna il suo ritorno a due anni...

Chef Manon Fleury, il nuovo volto del Monte-Carlo Beach

L’incontro tra il ristorante Elsa e Manon Fleury nel contesto del Monte-Carlo Beach non è sicuramente casuale. Questo luogo leggendario ha infatti visto la propria storia segnata del destino di...