Galeotto fu lo smartphone: gli italiani litigano di più per via dei telefoni

Inutile negarlo, il nostro migliore amico è diventato lo smartphone. Portiamo il nostro telefono sempre con noi, è l’ultima cosa che controlliamo a sera, la prima che riaccendiamo al mattino, utile a fare qualsiasi cosa, dall’ordinare una pizza al contattare un caro amico. Forse però è diventato un po’ troppo invadente, arrivando a cambiare le nostre abitudini e il nostro umore: secondo l’indagine Global Mobile Consumer Survey 2016 condotta da Deloitte, lo smartphone ci rende più nervosi e ci fa litigare sensibilmente di più rispetto al passato. Un brutto vizio tutto italiano, che conta almeno una persona su tre che litiga per colpa del cellulare, una media molto più alta del resto d’Europa.

Gli italiani litigano di più a causa degli smartphone

Le cause sono diverse, sostanzialmente però passiamo troppo tempo chini sullo schermo, dedichiamo molta della nostra attenzione a controllare notifiche e a rispondere ai messaggi. Questo anche a tarda notte, inoltre molti litigi nascono dalla sbirciatina fugace sullo schermo del proprio partner, perché fidarsi è bene e non fidarsi è meglio. Basti pensare che il solo gesto di controllare le notifiche avviene all’incirca 200 volte al giorno di media, spesso senza neanche accorgercene, per inerzia. E voi cosa pensate, vi riconoscete?

Leggi anche: Niente più smartphone esplosivi, arrivano le batterie ignifughe