Ducati Monster 797: la casa di Borgo Panigale torna all’essenza

Pubblicità
Pubblicità

Dopo gli esperimenti 1200 S e 1200 R, la Ducati Monster 797 torna al design a traliccio, dunque all’essenza. Dal cannotto di sterzo alla coda, questo nuovo capolavoro ingegneristico è costruito con un solo, unico pezzo, sovrastato da un serbatoio in acciaio. Rispetto alla Ducati Monster 821, questa 797 riduce a 1.435 mm l’interasse, in confronto ai vecchi 1.480, anche il peso è inferiore, 193 chilogrammi contro i 205,5 con il serbatoio al 90%. Dal lato freni, troviamo due dischi da 320 mm, con pinze radiali monoblocco Brembo M4.32, sul retro invece troviamo un disco da 245 mm – assistiti dall’ABS Bosch 9.1 MP.

Ducati Monster 797, un capolavoro essenziale

La Ducati Monster 797 inoltre è davvero una moto essenziale, che si rifà al passato, poiché di tecnologico troviamo una presa USB sotto la sella e il Ducati Multimedia System opzionale e null’altro. Parliamo ora di prezzi: la Ducati Monster 797 parte da 8,950 euro in rosso, con 100 euro in più si possono invece prendere le colorazioni Star White Silk e Dark Stealth. Per il cupolino e l’unghia monoposto bisogna arrivare ai 9.350 euro della Ducati Monster 797 Plus.

Leggi anche: Ducati Diavel Diesel, la moto diabolica prodotta in 666 unità

correlati

Varignana Music Festival: musica, natura, benessere e gusto si incontrano

La musica come terapia per l'anima, è questo il segreto della settima edizione del Varignana Music Festival, il programma di concerti di musica classica...

Biofficina Toscana presenta la linea “I solidi”

Biofficina Toscana, marchio cosmetico eco bio toscano, sin dalla fondazione, punta alla tutela del patrimonio naturalistico della regione toscana, al sostegno delle Aziende agricole del territorio...

Marco Mengoni per la prima volta in live negli stadi

Si chiama “MA STASERA” il nuovo singolo di Marco Mengoni, disponibile ovunque dal 18 giugno e che segna il suo ritorno a due anni...

Chef Manon Fleury, il nuovo volto del Monte-Carlo Beach

L’incontro tra il ristorante Elsa e Manon Fleury nel contesto del Monte-Carlo Beach non è sicuramente casuale. Questo luogo leggendario ha infatti visto la propria storia segnata del destino di...