Stanze d’artista. Capolavori del ’900 italiano, in mostra alla Galleria d’Arte Moderna di Roma

Pubblicità
Pubblicità

Da Sironi a de Chirico, da Carrà a Campigli passando per Soffici e Pirandello: Stanze d’artista. Capolavori del ’900 italiano, una mostra sui grandi maestri del ‘900 italiano ospitata dalla Galleria d’Arte Moderna di Roma dal 14 aprile al 1° ottobre 2017.

12 artisti, 12 spazi. Attraverso le diverse sale della rassegna, si rivela l’intreccio dei linguaggi insieme alla ricchezza e alla complessità dei percorsi degli autori creando illusorie “stanze”, ciascuna dedicata a un artista.

Alle singole opere, sono affiancate le parole degli autori stessi tratte da diari, lettere e scritti teorici o critici, offrendo così al visitatore il miglior commento critico, proveniente dalla stessa fonte creativa dei capolavori presentati.

Stanze d'artista Roma
Massimo Campigli, Le spose dei marinai, 1934, olio su tela, Roma, Galleria d’Arte Moderna

Non solo i grandi del 900 italiano. Stanze d’artista raccoglie anche le opere dei meno noti al pubblico.

Un’esposizione, Stanze d’artista, in cui rivivono interi mondi poetici grazie ai capolavori della Galleria d’Arte Moderna ed altri provenienti da prestigiose raccolte private.

In totale sessanta capolavori tra opere di scultura, pittura e grafica. Artisti già acclamati, come de Chirico e Carrà,  e altri invece valorizzati per la prima volta, come i dipinti di Massimo Campigli, di Ardengo Soffici e di Ottone Rosai.

Rispettando così il criterio della rotazione delle opere, adottato dalla Galleria d’Arte Moderna fin dalla sua riapertura nel 2011, che permette di scoprire ogni volta parti importanti del suo vasto patrimonio artistico.

Stanze d'artista Roma
Ferruccio Ferrazzi, La nuda, 1922, olio su tela, Gian Enzo Sperone, Sent

Pittura e scrittura, due facce della sessa medaglia

La mostra presenta una lettura dell’universo poetico di alcuni tra i più significativi protagonisti della cultura figurativa italiana del secolo scorso che oltre alla pittura e alla scultura hanno privilegiato nella loro  elaborazione  creativa la parola scritta.

Parola affidata ai diari, alle lettere, agli scritti teorici o critici. Una necessità, quella della scrittura, indispensabile a dar voce ad un rapporto sempre più consapevole tra l’atto creativo e i suoi presupposti culturali, tra linguaggio e riflessione critica.

Dodici gli artisti “a colloquio”. Piccoli brani tratti dagli scritti che si propongono come parti dialoganti di un insieme vasto e sfaccettato, quale è stato il panorama dell’arte italiana del Novecento. La mostra Stanze d’artista, offre degli stimoli nuovi per approfondire alcuni dei nomi più noti della scena artistica italiana e la loro poetica.

Stanze d'artista Roma
Mario Sironi, Paesaggio urbano con gasometro, 1944, olio su faesite, Svizzera, Collezione privata

Leggi anche: Gli Eroi di Georg Baselitz in mostra al Palazzo delle Esposizioni di Roma

correlati

Nuova linea Platinum da Prai Beauty

Diventato la “Neck Authority” nel settore della cura e del miglioramento della pelle del collo e del décolleté, PRAI Beauty presenta la nuova linea di skincare Platinum...

Biennale di Belgrado 2021, The Dreamers: 4 giugno al 22 agosto

Fondato dalla città di Belgrado nel 1960, con il sostegno del Ministero della Cultura e dell’Informazione della Repubblica di Serbia, l’October Salon | Biennale...

to the everyday miracle, personale di Corita Kent a Milano

La galleria kaufmann repetto presenta to the everyday miracle personale di Corita Kent (1918, Fort Dodge - 1986, Boston). Sviluppata in collaborazione con il Corita Art Center...

Who the Bær, personale di Simon Fujiwara a Fondazione Prada

Fondazione Prada posticipa, a data da destinarsi, l'apertura al pubblico della mostra Who the Bær di Simon Fujiwara, prevista per martedì 2 marzo 2021...