Home Beauty Pulizia del viso: come farla e perché

Pulizia del viso: come farla e perché

162
La pulizia del viso

Un viso giovane e fresco è il desiderio di tutti, uomini e donne. Al contrario di quanto pensano in molti, però, non è solo applicare prodotti costosi il segreto per una più duratura giovinezza e una freschezza invidiabile. Uno dei fondamentali accorgimenti per un viso sempre fresco è la pulizia del viso. Da quella quotidiana da fare a casa mattina e sera a quella periodica in istituto.

Ci sono molti modi per prendersi cura della pelle del viso. C’è chi si munisce delle creme più innovative e chi preferisce il fai da te, magari con prodotti naturali. In realtà tutto è utile, addirittura necessario, se utilizzato nel modo corretto e nella giusta misura.

Lo scopo principale di una pulizia del viso è quello di favorire il rinnovamento cellulare. Le cellule della nostra pelle nascono e muoiono di continuo, come tutte le altre cellule del nostro corpo. Le cellule nuove nascono sotto le altre, perciò si forma via via uno strato corneo di cellule morte che andrebbe regolarmente rimosso per consentire un maggiore turnaround cellulare e dare così maggiore luminosità alla pelle.

Naturalmente questo non è solo un fattore estetico, ma anche, per l’appunto, di pulizia, soprattutto per chi ha la pelle molto grassa o i pori della pelle occlusi da impurità.

La pulizia del viso quotidiana

Alle ragazze lo insegnano fin da ragazzine: il viso va deterso mattina e sera, meglio se con un latte detergente o con una foam specifica, quindi tonificato e idratato. Questa semplice routine andrebbe osservata anche dagli uomini, ma molti continuano a considerarla poco mascolina.

Se usi il make-up, devi prima rimuoverlo con uno struccante o un’acqua micellare, che è in grado di catturare anche i piccoli residui di trucco all’interno dei pori, quindi procedere alla normale detersione.

Dopo che la pelle è stata accuratamente pulita e asciugata, picchiettala con un dischetto o un batuffolo di cotone imbevuto di tonico. Ne esistono di diversi tipi: idratante, calmante per pelli sensibili, astringente per chi ha i pori dilatati, ecc. Tutti però hanno la funzione di completare la pulizia e richiudere un minimo i pori della pelle.

Dopo la pulizia del viso, va sempre steso un idratante, nella formula più adatta al proprio tipo di pelle e nella texture che si preferisce. Di sera, prima di andare a dormire, si può anche optare per una crema da notte con proprietà nutrienti.

Anche se non ti trucchi, non pensare che la pulizia del viso quotidiana sia superflua la sera: lo smog, l’inquinamento in generale, il sudore e molti altri fattori concorrono a occludere i pori e all’ispessimento dello strato corneo. Proprio per questo anche gli uomini dovrebbero osservare questa semplice routine ogni giorno.

Come fare la pulizia del viso a casa

pulizia del viso fai da teAlmeno una volta a settimana la pulizia del viso quotidiana andrebbe integrata con dei gesti più specifici per liberare i pori più in profondità. Per prima cosa vanno aperti i pori per far sì che le impurità possano uscire meglio.

In vendita nelle grandi catene si possono trovare diversi modelli di saune facciali: il vapore apre bene i pori della pelle e la prepara alle fasi successive. A questo punto si passa all’esfoliazione dello strato corneo con l’utilizzo di uno scrub. Si massaggia su tutto il viso e il collo evitando la zona più delicata del contorno occhi, quindi si sciacqua via con acqua tiepida.

È il momento della maschera, che per la pulizia dovrebbe essere purificante. Se invece si desidera un trattamento diverso, ci si può orientare anche su maschere idratanti o nutrienti. In profumeria c’è solo l’imbarazzo della scelta.

La maschera va applicata sul viso e sul collo, sempre evitando la zona del contorno occhi e le labbra, va tenuta in impacco per circa 20 muniti (ma in commercio oggi se ne trovano anche ad azione più rapida) e quindi va rimossa con l’ausilio di una spugnetta naturale.

Da qualche tempo sono in vendita delle maschere peel off, che asciugandosi si trasformano in una sorta di velo che può essere rimosso in uno solo gesto. Tra queste spiccano le black mask, ormai nel “repertorio” di quasi tutte le case cosmetiche maggiori, che sono in grado di catturare le impurità maggiori all’interno dei pori.

Dopo tutto questo procedimento, è assolutamente indispensabile idratare la pelle con la crema da giorno, che può anche essere potenziata da un siero specifico applicato prima.

Pulizia del viso fai da te

C’è chi per la pulizia del viso preferisce i rimedi fai da te ai prodotti acquistabili in profumeria. Non è solo una questione economica (non è detto che si vada a risparmiare), ma una scelta quasi sempre dettata dalla preferenze di ingredienti completamente naturali.

Per cominciare la sauna facciale può essere sostituita con un trucco della nonna: si fa bollire dell’acqua in una pentola, si sciolgono due cucchiai di bicarbonato di sodio, quindi si mette il viso sul vapore coprendosi la testa con un panno. I pori della pelle si apriranno!

Il bicarbonato si usa anche per ottenere uno scrub naturale, mescolandolo con poca acqua e miele. Se la pelle non è acneica o particolarmente sensibile, si possono aggiungere del succo di limone o un po’ di zucchero per ottenere uno scrub più forte.

Se c’è poi una cosa che alle più “naturiste” piace fare è proprio la maschera. Con una base di yogurt o anche di miele, che è anche nutriente e antibatterico, si possono creare tanti tipi di maschera, aggiungendo ingredienti a seconda del tipo di pelle.

Per la pelle grassa, ad esempio, andranno bene limone e mela, per quella infiammata la camomilla e l’aloe, per quella secca il nutriente avocado, per la pelle stressata il cetriolo e per minimizzare i punti neri la chiara d’uovo.

Una maschera ottima si può ottenere mescolando dell’argilla verde ventilata con un po’ di tonico e aggiungendo oli essenziali a seconda del proprio tipo di pelle. In erboristeria si trova di tutto, anche i migliori consigli!

Pulizia del viso dall’estetista

Tutto ciò che abbiamo sopraelencato va benissimo, ma nulla è paragonabile alla pulizia del viso in istituto, eseguita da un’estetista professionista. Infatti lei può non solo consigliarti i prodotti migliori per la tua pelle e decidere il trattamento più adatto, ma è anche l’unica in grado di eseguire correttamente l’operazione meccanica di spremitura dei pori.

I pori occlusi vengono liberati molto più in profondità rispetto a tutte le operazioni che puoi fare da sola a casa, e non è affatto consigliabile cimentarsi autonomamente in questa operazione, che è molto più delicata di quanto possa sembrare.

Schiacciare da sola i pori – o farlo fare da un’amica – potrebbe lasciarti segni e cicatrici, procurarti infezioni o altri fastidi. Meglio lasciar fare ai professionisti!

L’ideale sarebbe prenotare una pulizia del viso dall’estetista ogni mese, ma se non puoi, cerca almeno di farla a ogni cambio di stagione: il rinnovamento cellulare sarà al massimo e, se la farai all’inizio dell’estate, la pelle sarà anche pronta per ricevere meglio il sole e regalarti una bella abbronzatura uniforme.

Leggi anche: Trucco semplice e veloce per essere pronte in pochi minuti