Pulizie domestiche: provato scientificamente che allungano la vita

Pubblicità
- pubblicità -

Ogni tanto salta fuori la comparazione delle calorie bruciate facendo le pulizie domestiche rispetto a quelle spese in palestra o correndo nel parco. Pulire la casa e riassettare fa dimagrire, mette di buon umore, ecc. Cerchiamo ogni pretesto possa farci digerire meglio questa necessaria attività, a cui le nostre nonne tenevano infinitamente più di noi, ammettiamolo.

Ora però uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Lance ha le prove: le pulizie domestiche allungano la vita. Ne bastano 30 minuti al giorno per cinque giorni la settimana. Una frequenza che è paragonabile all’attività sportiva moderata che, pertanto, migliorerebbe lo stato del nostro cuore.

Vita più lunga con le pulizie domestiche

- Pubblicità -
 

Lo studio, condotto dal team di Scott Lear della McMaster University in Canada, ha preso in esame un ampio raggio di persone. 130 mila soggetti in ben diciassette paesi nel mondo. Secondo i risultati, basterebbero 150 minuti di esercizio fisico di qualunque tipo per ridurre del ben 28% le probabilità di morte legate ad eventi cardiaci.

- Pubblicità -

Non c’è bisogno di sport faticosi o particolarmente pesanti: l’attività delle pulizie domestiche è comparabile a quella della palestra. Pulire casa è risultata un’attività cardiaca più che sufficiente. Ed ecco allora che c’è qualcos’altro che ci sprona a rendere splendenti le nostre abitazioni.

Ma come può fare chi ha una lavoro che occupa tutto il giorno e ha un collaboratore domestico? O chi soffre di qualche disagio, come l’asma, per cui smuovere la polvere è dannoso? L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda a tutti i soggetti compresi fra i 18 e i 64 anni di svolgere qualsiasi tipologia di attività fisica. Basta anche una passeggiata, spostarsi a piedi o in bicicletta, portare fuori l cane per 30 minuti al giorno, preferire le scale all’ascensore, ecc.

- Pubblicità -

Leggi anche: Ogni ora di corsa allunga la vita di 7 ore, i risultati di un nuovo studio

- Pubblicità -
Pubblicità