Esplosi altri iPhone 8, un piccolo lotto di batterie potrebbe essere difettoso

Pubblicità

Ogni volta che un nuovo smartphone arriva sul mercato, al primo episodio negativo parte una sorta di psicosi in tutto il web. L’unica volta in cui tutto si è dimostrato fondato e di massa è stata con il Galaxy Note 7, che Samsung è stata costretta a ritirare dal mercato per via delle batterie esplosive. Ora due nuovi casi simili sono stati segnalati anche con iPhone 8 e 8 Plus, arrivati sul mercato a fine settembre. Un caso è arrivato da Taiwan, dove una donna ha denunciato l’esplosione del suo dispositivo durante una ricarica, un secondo dal Giappone, dove un uomo ha condiviso su Twitter le foto di un 8 Plus “esploso” a causa della batteria. In entrambi i casi l’accumulatore di energia si è gonfiato fino a far staccare il display dal corpo.

Un lotto di batterie di iPhone 8 potrebbe essere difettoso

Ovviamente si tratta di due casi isolati al momento, non ci sono gli elementi per far partire un allarme di massa in tutto il mondo. In totale le segnalazioni di questo tipo sono state, sembrerebbe, sette in tutto il pianeta, una cifra irrisoria rispetto alle vendite, che sono milioni. Il problema potrebbe riguardare solo un ristretto lotto di batterie, realmente difettose. Per questo motivo Apple ha iniziato una indagine che potrebbe portare al richiamo diversi iPhone, speriamo che l’Europa non venga toccata dalla questione.

iPhone 8

Leggi anche: iPhone X, le conferme del TENAA: batteria da 2.715 mAh e 3 GB di RAM

- Pubblicità -
Pubblicità