Ad Abu Dhabi prende vita il Louvre d’Arabia, costato più di 600 mln di euro

Pubblicità
Pubblicità

Dopo dieci anni di lavori e tante polemiche, ad Abu Dhabi apre finalmente il Louvre d’Arabia, un museo legato a doppio filo con l’originale Louvre di Parigi. Oggi 8 novembre l’inaugurazione ufficiale, alla presenza non solo del principe Mohamed bin Zayed, anche di Emmanuel Macron, presidente francese, segno di un’unione forte di cultura e politica. La manifestazione sarà caratterizzata da spettacoli di varia natura, concerti, una super festa faraonica con fuochi d’artificio, inoltre dal famoso museo francese arriverà un ospite di assoluto riguardo: il Ritratto di Dama di Leonardo Da Vinci, concesso in prestito per l’occasione.

Ad Abu Dhabi il Louvre d’Arabia

Il nuovo Louvre d’Arabia è stato costruito su una piccola isola artificiale chiamata Saadiyat, che tradotto significa isola della felicità, disegnato e pensato dall’architetto Jean-Nouvel, che si è ispirato direttamente alla Medina orientale ma anche alla Torre Eiffel, da cui ha “preso in prestito” tonnellate e tonnellate di acciaio – utili a formare la cupola della struttura. Un’opera diventata inestimabile, visto che i finanziatori hanno perso il conto di quanti soldi siano stati spesi. Inizialmente avrebbe dovuto costare 600 milioni di euro, alcuni problemi in corso d’opera e vari ritardi però hanno fatto lievitare in maniera esponenziale il prezzo, alla fine però la scommessa degli Emirati Arabi è stata vinta.

Leggi anche: Il Louvre rifiuta un’opera olandese considerata “sessualmente esplicita”

correlati

Fielmann SS21, le montature Bold colorate

Per la collezione Spring/Summer 2021 Fielmann tinge i suoi occhiali da sole di toni pastello, raccontando la stagione calda attraverso lenti chiare sfumate e montature bold colorate.  Tra le...

La nuova Capsule Collection di Wallpepper/Group-Warø

Da sempre, WallPepper®/Group propone all’interno della sua ampia offerta di ‘immagini a parete’ speciali Capsule Collections, linee esclusive, in edizione limitata, che nascono da collaborazioni con...

Daniel Buren, il primo artista al Mirad’Or sul Lago d’Iseo

Cinque anni dopo The Floating Piers, l'installazione fluttuante di Christo, il Lago d'Iseo torna ad ospitare un installazione d'arte contemporanea grazie al gallerista bresciano...

Straordinaria fonte di idratazione con Hydra Beauty by Chanel

La ricerca CHANEL ha rivelato l'incredibile potere della camelia bianca attraverso la creazione di principi attivi esclusivi con eccezionali proprietà idratanti. Sviluppati dai fiori della pianta di camelia, sprigionano...