Giornata mondiale del sonno 2018

Pubblicità
Pubblicità

Dormire bene dovrebbe essere una priorità: per migliorare la salute fisica, mentale, i rapporti personali, la carrieraLa Giornata mondiale del sonno cade il venerdì prima dell’equinozio di primavera; è quello il momento del cambio dall’ora solare all’ora legale, momento in cui si perde un’ora di sonno e spesso porta con sé un fastidioso inconveniente: l’insonnia, motivo per cui è stata scelta, simbolicamente, questa data. Quest’anno la giornata mondiale del sonno sarà il 16 marzo, un evento annualeorganizzato dalla World Association of Sleep Medicine (WASM) fin  dal 2008. Scopo della giornata è celebrare i benefici di un sonno buono e salutare e richiamare l’attenzione della società sulle problematiche legate ai disturbi del sonno e alle relative cure, necessità di informazione e aspetti sociali, nonché promuovere la prevenzione dei disturbi del sonno e la loro gestione.

Il tema di quest’anno è “Join the Sleep World, Preserve the Rhythms to enjoy life”, un invito a rispettare i ritmi circadiani per migliorare la qualità della vita. Il ritmo circadiano è il complesso meccanismo che regola i ritmi biologici degli esseri viventi in sintonia con l’ambiente, che si compie all’incirca ogni 24 ore. Praticamente tutto il funzionamento del nostro corpo è influenzato da questi cicli che riguardano la pressione arteriosa, la resistenza alla fatica, il tono muscolare, la temperatura corporea, la frequenza cardiaca, il funzionamento renale, alcune funzioni endocrine ecc.

Lo dice la scienza: dormire fa bene. Favorisce la rigenerazione della pelle contro l’invecchiamento cutaneo, aiuta a dimagrire, allontana lo stress, disintossica l’organismo. Un buon riposo, oltre ad essere piacevolissimo, è fondamentale per il benessere psico-fisicoSpesso a dormire poco o male non sono solo persone che seguono uno stile di vita scorretto, magari mangiando male o rimanendo svegli fino a tardi. 

È bene seguire alcune regole d’oro, diffuse dagli esperti di medicina del sonno. Consigliano di condurre una vita regolare andando a letto a orari fissi, senza coricarsi troppo tardi la sera e alzandosi presto al mattino. Sarebbe bene evitare di fare sonnellini durante il giorno e di mangiare in modo pesante a cena. Banditi anche alcool e fumo prima di coricarsi. 

 Importante anche l’ambiente in cui dormiamo, la nostra stanza da letto in cui la temperatura non deve mai essere né troppo calda né fredda. In genere si consigliano circa 18°C. E non parliamo dell’arredamento o delle dimensioni ma del colore delle pareti, di temperatura, isolamento acustico, buio, senza dimenticare la biancheria da letto e le condizioni di cuscino e materasso.

In fatto di sonno, cuscino e materasso sono gli elementi più importanti per riposare bene. Il materasso su cui si appoggia il corpo può davvero fare la differenza fra un sonno riposante e rilassante e una notte che ci lascia più stanchi di prima.Trascorrere la notte a rigirarsi tra le coperte non è la condizione migliore per favorire un riposo profondo, anche se molto spesso è quello che accade. Passiamo circa un terzo della nostra vita a dormire. La maggior parte delle persone accumulerà ben 175.000 ore di sonno, secondo uno studio condotto dal Lillhagen Hospital di Gotenburg, durante la notte si cambia posizione dalle 80 alle 100 volte. Un effetto che condiziona la qualità del proprio sonno. La causa è l’eccessiva pressione esercitata sul corpo dal materasso, che provoca l’esigenza di spostarsi. Dormendo con la giusta postura, poi, si possono prevenire o ridurre dolori al collo e alla schiena, ma solo se al momento di scegliere un nuovo materasso abbiamo fatto attenzione a optare per quello adatto alle nostre esigenze specifiche.

In commercio esistono vari tipi di materasso: in lattice, in schiuma, a molle. Il Brand americano Tempur (www.tempur.itsi distingue per il materiale con cui sono realizzati i suoi materassi che è frutto del programma di ricerca aerospaziale della Nasa ed è stato ideato per i sedili dei veicoli spaziali allo scopo di proteggere il corpo degli astronauti dall’accelerazione di gravità. Si tratta di una speciale schiuma visco-elastica a cellule aperte e sferiche che rispondono alla temperatura e al peso del corpo, muovendosi e riorganizzando la propria posizione.

Hanno caratteristiche uniche: si adeguano facilmente alla forma del corpo, morbidi dove si vuole e sostenuti dove c’è bisogno. Permettono quindi di trovare la posizione ortopedicamente corretta perché il peso del corpo viene assorbito e ridistribuito per alleviare la pressione nei punti di appoggio. Questo diminuisce il bisogno di girarsi durante il sonno e inoltre, assorbono i movimenti del partner in modo da non essere reciprocamente disturbati. Risultato: sostegno e relax totale.

correlati

NOOR-Tips per una pelle rinnovata

Come far rifiorire la pelle in tre semplici step con i prodotti NOOR: Detergere e pulire in profondità la pelle con Plenaire 3in1 Tripler Exfoliating Clay. Si tratta di...

Laghi italiani: i più belli da vedere assolutamente

L'Italia è un Paese ricco di acqua. In primis perché essendo una penisola è bagnato su più fronti da diversi mari e poi anche...

Botero: 10 cose da sapere su di lui e sulle sue opere

Fernando Botero è un pittore e scultore colombiano del 1932. Nel corso della sua vita ha viaggiato molto ed è stato influenzato dalle arti...

La funzionalità e il design di Brid by Phoebe

Il gruppo Colorobbia – azienda sinonimo di qualità indiscussa dal 1921– presenta Phoebe, il nuovo marchio che rappresenta l’anima più avanguardista del portfolio Colorobbia specializzato in progetti di alta...