La nobiltà olfattiva di Bleu de Chanel Parfum

Pubblicità
Pubblicità

Nel mondo delle Fragranze Chanel, la profumeria maschile rimane un terreno relativamente inesplorato. Qualche tempo dopo il suo lancio, cavalcando il primo episodio di una saga, BLEU DE CHANEL raggiunse la prima posizione mondiale. La sua precisa e singolare struttura olfattiva dipinge il ritratto dell’uomo di Chanel come mai prima d’ora.

Sebbene la creazione di fragranze femminili abbia interpretato una vasta gamma di sottigliezze, gli uomini sono raramente esposti a più concentrazioni. Sulla scia di Bleu de Chanel Eau de Toilette, composta nel 2010 da Jacques Polge e Bleu de Chanel Eau de Parfum 2014BLEU DE CHANEL nel 2018 viaggia nel territorio inesplorato di Parfum.

Una fragranza che regola le proporzioni di legno e agrumi delle due precedenti interpretazioni. Immediatamente riconoscibile, il nucleo olfattivo della prima fragranza viene tatuato sulla pelle con le stesse note di testa, i brividi e la fresca sensazione di lavanda e geranio. Il cedro inizia rapidamente a battere nel cuore della formula, percorrendolo come una spina dorsale radicata nel suolo e sollevandosi verso il cielo. Ma un altro legno comincia a suonare la sua partitura, lentamente avvolgendosi attorno al cedro, raggiungendo la superficie e pulsando con tutta la sua potenza. È un sandalo vellutato, latteo, coinvolgente. E’ un legno raro coltivato nella Nuova Caledonia anche grazie alla salvaguardia della filiera attuata da Chanel. Frazionato, purificato e liberato di ciò che lo appesantiva, questo legno di sandalo rivela insieme la sua forza e la sua morbidezza. Rende più corposa la persistenza, la intensifica e al contempo la lascia libera di esprimere la sua delicatezza. Un’energia nobile di cui non si può più fare a meno una volta provata.

www.chanel.com

correlati

Neïl Beloufa, 4 installazioni per l’anfiteatro di Apple a Milano

L’artista franco-algerino Neïl Beloufa, in collaborazione con la Fondazione Henraux, presenta The Moral of the Story. Quattro installazioni concepite per lo spazio pubblico dell’anfiteatro di Apple Piazza...

Ponza: 10 cose da fare e da vedere sull’isola

L'isola di Ponza è certamente una delle isole più belle e frequentate del litorale laziale. Ponza, che vive principalmente di turismo, durante l'estate è...

I consigli di Marc Mességué per potenziare il buon umore

Il Park Hotel ai Cappuccini di Gubbio si è sempre distinto, sin dalla fondazione, per l’importanza attribuita alla rigenerazione di corpo e anima, rispettando lo spirito dell’antico convento...

Il Table Bench di Børge Mogensen in versione più piccola

Carl Hansen & Son presenta Table Bench BM0488S, una versione più piccola della famosa panca di Mogensen con il caratteristico sedile intrecciato, dettagli eleganti e l’accurata...