Sintomi gravidanza: dai primi giorni al primo mese

Pubblicità
Pubblicità

Quando arriva una gravidanza, il corpo cambia da subito, e alcuni sintomi gravidanza si manifestano molto presto. Qualcuno li avverte in modo molto forte, qualcuno no, e non arriveranno necessariamente tutti, e non tutti insieme e con la stessa intensità. I sintomi di gravidanza sono tantissimi, sin dalle prime settimane, e vanno da pancia gonfia e mal di testa a nausea, vomito, febbre: a volte, se la gravidanza non è cercata, i primi sintomi di gravidanza vengono scambiati per i sintomi del ciclo mestruale o quelli di un’influenza!

Primi sintomi gravidanza

Nei primi giorni si verificano già tantissimi cambiamenti ormonali, che ovviamente possono alterare gli equilibri del corpo. Tra i primi sintomi di gravidanza, abbiamo detto, ci sono tantissimi sintomi che possono essere scambiati per altro. Tra i sintomi di gravidanza più precoci ci sono i crampi, che arrivano già nella prima settimana, e sono dovuti all’attaccamento dell’ovulo fecondato nella parete dell’utero. Alcuni dei sintomi più comuni, soprattutto all’inizio della gravidanza, sono tensione e gonfiore del seno, fastidio verso alcuni odori particolari, fame, una maggiore sensibilità e irritabilità, e dolori alla schiena. Un improvviso senso di stanchezza, inoltre, è tra i sintomi di gravidanza cha arriva anche nella prima settimana. 

Sintomi gravidanza: primi giorni

I sintomi di gravidanza dei primi giorni sono dovuti soprattutto agli sbalzi ormonali: prima di tutto mal di testa, ma anche sbalzi d’umore, irritabilità e forte emotività, che potrebbe arrivare fin da subito. Inoltre, gli sbalzi degli ormoni dei primi giorni causano delle onde di appetito incostante: a volte potreste avere davvero molta fame e spesso, a volte potreste non essere affamate come al solito: e spesso, soprattutto verso alcuni cibi, che improvvisamente amerete o odierete. Nei primi giorni, poi, potrebbero già arrivare altri sintomi di gravidanza: il ritardo mestruale (ovviamente), cambi nella sensibilità olfattiva, e prime e leggere perdite biancastre o di sangue, dovute all’impianto.

Sintomi gravidanza: prime settimane

Nelle prime settimane, poi, potrebbero arrivare tanti altri sintomi di gravidanza, tra cui:

  • Piccole perdite di sangue: sono più leggere che durante il ciclo mestruale, che in genere arrivano tra i 6 e i 12 giorni dopo la fecondazione. Sono perdite da impianto, dovute al corretto posizionante dell’embrione, ma possono essere scambiate per l’inizio della mestruazione.
  • Il seno diventa più sensibile: gli ormoni cambiano il corpo, e in particolare il seno, che viene preparato all’allattamento. Tra i sintomi di gravidanza delle prime settimane, infatti, c’è una sensazione di tensione e turgore del seno (simile a quello che alcune provano prima delle mestruazioni). Inoltre, i capezzoli diventano più scuri, a causa della pressione sanguigna che aumenta in gravidanza.
  • Sensibilità agli odori: gli ormoni cambieranno diversi parametri fisiologici, tra cui quelli della fame, i cui ritmi diventeranno irregolari, e l’olfatto. Tra i sintomi di gravidanza delle prime settimane, infatti, c’è il diventare più sensibili a certi odori, che diventeranno improvvisamente insopportabili.
  • Pancia dura e gonfia: la pancia si irrigidisce, a causa della produzione di progesterone dovuta all’inizio della gravidanza. Si sente tensione e gonfiore all’addome, normale e fisiologica. Se dovesse durare a lungo, però, potrebbe essere necessario sottoporti ad un controllo della pressione del sangue, perché potrebbe essere causato da ritenzione idrica associata a ipertensione. Associato a questo problema c’è poi la stitichezza, abbastanza comune in gravidanza.
  • Dolori allo stomaco e crampi: spesso avvengono dalla terza settimana in poi, e sono dovuti al fatto che l’utero si sia preparando ad accogliere il feto, in particolare con l’ingrossamento dei vasi sanguigni, che serve per portare tutto il sangue necessario.
  • Stimolo ad urinare spesso: si verifica sia nelle prime settimane che nelle ultime settimane di gravidanza. Inizialmente, il sintomo è dovuto al fatto che la muscolatura della vescica e dell’uretra vengono rilassate dall’azione del progesterone, facendo sì che si faccia più fatica a trattenere la pipì.

Sintomi gravidanza: primo mese

E nel primo mese, quali sono i sintomi? Non soltanto indizi, ma vero e proprio inizio dell’avventura della gravidanza: ecco i sitnomi ci ciò che succede al vostro corpo nel primo mese.

  • Nausea. Tra i primi sintomi che compaiono dopo il conceptimento, è anche uno di quelli che dura un po’ a lungo: di solito, si esaurisce in modo spontaneo entro la fine del terzo trimestre. Viene spesso chiamata nausea mattutina, perché per molte donne compare al matitno, quando si è a digiuno. Cosa può aiutare? Basta mangiare qualcosa di piccolo prima di alzarsi dal letto: una fetta biscottata o un biscotto. Altri accorgimenti hanno sempre a che fare con l’alimentazione: non mangiate porzioni troppo abbondanti, frazionate i pasti, non salite su mezzi di trasporto a stomaco vuoto, e state lontane da tutti quei sapori e odoro che (magari per la prima volta in vita vostra) trovate sgradevoli. Cosa causa la nausea? È l’ormone hCG, la gonadotropina corionica umana, che viene prodotta dall’embrione, ed è la stessa che viene rilevata nell’urina dai test di gravidanza. Normalmente, la nausea è molto fastidiosa ma non troppo intensa. Se invece diventa troppo, causa spesso vomito tanto da causare disidratazione e deperimento, è meglio rivolgersi al medico.
  • Leucorrea gravidica. Si tratta di perdite bianche, che vengono associate all’aumento dei livelli ormonali, soprattutto degli estrogeni. Le perdite in questione hanno lo scopo di pulire la zona vaginale, e non devono essere intese come un campanello d’allarme. Possono essere intermittenti e diversa intensità, anche molto abbondanti e dense.
  • Mancanza di mestruazioni. L’amenorrea, cioè l’assenza di mestruazioni, è il sintomo di gravidanza più comune e diffuso. Se il vostro ciclo è in ritardo, è consigliabile aspettare una settimana o due prima di sottoporsi ad un test di gravidanza, per evitare il rischio di falsi positivi o falsi negativi.

Fonti: PianetaMamma, Elle, NostroFiglio, Robadadonne, DolceAttesa

Vedi anche: Perdite bianche: cosa sono, prima del ciclo e in gravidanza

correlati

Renoir: 10 cose da sapere sull’artista e sulle sue opere

Pierre-Auguste Renoir fu un noto pittore dell'ottocento. Sin da piccolo era particolarmente portato sia per il canto che per il disegno e il padre...

Keith Haring: 10 cose da sapere su di lui e sulle sue opere

Keith Haring è un giovane che ha fatto della sua vita una vera opera d'arte di fantasia. Classe 1958 è da molti considerato uno...

Il regalo perfetto per ogni mamma con Pandora

Se sei alla ricerca del regalo perfetto per la festa della mamma, scegli dei gioielli classici Pandora perché dimostrano tutto il tuo affetto. In questa...

Immersi nella natura nel Glamping sostenibile che galleggia sui Laghi Nabi

Gli alberi si specchiano sulle acque dei laghi, facendo capolino tra i colori vividi del cielo, mentre paesaggi luminosi si stagliano verso l’orizzonte, creando...