Mida Ceiling Wall, la plafoniera di Slamp

Pubblicità
Pubblicità

Mida è la plafoniera di Slamp con attacco magnetico ispirata al mondo dell’alta gioielleria, ai pavè di pietre preziose incastonate su una struttura quasi invisibile, ai cabochon lisci e levigati che si dispongono in maniera ordinata a disegnare la corolla di un fiore dai colori cangianti e setosi.

Disponibile in cinque colorazioni, dalla più appariscente Multicolor alle più versatili White/Platinum e White/Gold, Mida è realizzata completamente a mano con una combinazione di Opalflex® bianco e Lentiflex® stampato con una speciale finitura morphing effetto seta cui si alternano “gemme” metallizzate spazzolate.

Slamp dedica lampade decorative di design, catturando gli stimoli più attuali, attingendo al mondo naturale, ai virtuosismi architettonici e sartoriali, alle tendenze artistiche. E li trasforma in oggetti luminosi, suggestivi e versatili, grazie all’impiego di materiali di nuova generazione e a una speciale abilità manuale nell’assemblare elementi che si compongono dando vita a un lussureggiante panorama figurativo.

Dal 1994 a oggi ha ottenuto molteplici riconoscimenti, ed ha collaborato con brand di fama internazionale.

correlati

La nuova Capsule Collection di Wallpepper/Group-Warø

Da sempre, WallPepper®/Group propone all’interno della sua ampia offerta di ‘immagini a parete’ speciali Capsule Collections, linee esclusive, in edizione limitata, che nascono da collaborazioni con...

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo si rinnova

Riapre il 20 maggio il Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo 5 stelle Premium Collection, con un concept tutto nuovo e tante importanti novità che...

Ethimo presenta Kilt la poltroncina firmata Marcello Ziliani

Kilt, la poltroncina il cui intreccio ‘prende spunto dalla fascia di tessuto che si avvolge attorno alla vita dei fieri abitanti delle Highlands’, disegnata...

Marc Chagall. Vita, stile ed opere dell’artista russo

Artista Primitivo, Cubista, Fauvista, Espressionista o Surrealista è difficile, se non impossibile, inserire Marc Chagall all'interno di una corrente artistica. Sempre fedele a se...