Home Life Isola del Giglio: spiagge, alloggi e servizi per trascorrere delle ottime vacanze

Isola del Giglio: spiagge, alloggi e servizi per trascorrere delle ottime vacanze

43

L‘Isola del Giglio, negli ultimi anni, è diventata famosa (suo malgrado) per lo spaventoso incidente causato dalla Costa Concordia. Eppure, l’isola è sempre riuscita a farsi valere per le sue valide caratteristiche, diventando luogo di divertimento e relax.

L’isola toscana (che fa parte della provincia di Grosseto), si trova di fronte al Monte Argentario ed è una vera e propria perla, rinomata per le bellezze naturali uniche e per un mare da sogno, degno concorrente di quello caraibico.

Ecco, allora, tutto quello che c’è da sapere sull’Isola del Giglio.

Hotel Isola del Giglio

Isola del Giglio

Andare all’Isola del Giglio significa voler trascorrere delle vacanze superlative, piene di entusiasmo e in grado di soddisfare anche i gusti più difficili in materia di luogo per riposare e divertirsi. Ma, come tutte le volte in cui si va in vacanza, bisogna considerare anche il fattore alloggio. Innanzitutto, la prima cosa da fare è capire quante persone si uniscano al viaggio, considerare le necessità di chiunque e, infine, capire qual è il budget che si ha disposizione. Solo così si può capire verso quale alloggio guardare e in che zona.

L’Isola del Giglio pullula di molti hotel disposti, perlopiù, lungo la costa e disponibili per ogni tipo di tasca possibile. Ma l’isola offre anche tante altre soluzioni e strutture, come Bed & breakfast, case vacanza e l’immancabile campeggio che si trovano prevalentemente nei centri principali dell’isola. In questo senso ci si riferisce a Giglio Porto, Giglio Castello e Giglio Campese.

Giglio Porto ha conservato l’atmosfera di antico borgo marinaro ed una delle località più animate dell’isola, a causa dei diversi negozi, di bar e ristoranti, mentre Giglio Castello è situato a 405 metri dal mare ed è un antico borgo che ha mantenuto il fascino medioevale e da cui si può godere un fantastico panorama sull’Arcipelago toscano. Infine, Giglio Campese è la parte più recente dell’isola, dalla posizione invidiabile per ammirare i tramonti.

Traghetti Isola del Giglio

Per arrivare all’Isola del Giglio non c’è altro che un modo: usare il traghetto. L’isola è ben collegata alla terraferma toscana da due compagnie di navigazione, la Maregiglio e Toremar, che seguono orari che vanno dalle 6 di mattina fino alle 8 della sera.

I traghetti partono da Porto Santo Stefano (Monte Argentario) verso il porto dell’isola, che è anche l’unico. La tratta dista 18 chilometri ed la percorrenza è di circa un’ora. Nel caso in cui si desiderasse portare la macchina sull’isola, per poter poi girare una volta arrivare alla meta, si consiglia di prenotare il posto sul traghetto, onde evitare spiacevoli inconvenienti, specie durante i periodi di maggior affluenza (come i fine settimana o le festività).

I prezzi sono nella media e si aggirano sui 12/15 euro a persona (dipende se il periodo è di alta o bassa stagione), mentre per una macchina il costo si aggira sui 40/47 euro per una sola tratta (anche in questo caso dipende dalla stagione). Inoltre, bisogna tenere a mente che nelle settimane centrali di agosto entra in vigore la Limitazione Circolazione Veicolo: infatti, in quel periodo occorre compilare un’autocertificazione per poter accedere all’isola con i propri mezzi privati.

Meteo Isola del Giglio

Isola del Giglio

Se si è un habitué all’Isola del Giglio, qualsiasi momento dell’anno può andare bene per poter avere un momento di relax garantito. Altrimenti, se ci si va soltanto per poter trascorrere quei pochi giorni di ferie che ci si prende per staccare la spina dallo stress e dal lavoro, allora bisogna ben ponderare la propria scelta.

I mesi migliori per poter godere del bel tempo all’Isola del Giglio sono sicuramente quelli che vanno da aprile fino ai primi di ottobre, di cui luglio e agosto sono mediamente i più caldi e quelli più indicati, insieme a giugno e a settembre, per poter godere delle spiagge e fare le migliori nuotate.

Se si decide di andare nel periodo invernale o di autunno inoltrato, bisogna considerare che i mesi più freddi sono gennaio e febbraio e che quelli più piovosi sono febbraio e novembre.

Campeggio Isola del Giglio

Se si desidera andare un po’ all’avventura e provare il piacere del fare campeggio, l’Isola del Giglio ha a disposizione un’importante struttura dal nome Campeggio Baia del Sole. Questo campeggio, è anche l’unico dell’isola, si trova sulla costa occidentale dell’Isola del Giglio, vicino alla spiaggia di Giglio Campese, con vista direttamente sul mare.

L’accesso al mare è molto vicino e i caratteristici scogli in granito sono ottimi per potersi sdraiare, mentre le diverse rocce a picco sul mare consento di poter fare dei tuffi per chi ha una bella dose di coraggio. Chi ama fare lo snorkeling, può trovare tante calette da poter esplorare e una secca non molto lontana. Il campeggio è organizzato in maniera semplice e adatta a tutti i gusto, con terrazze prevalentemente ombreggiate che si affacciano sulla baia.

Vengono messe a disposizione anche delle piazzole, di diverse dimensioni, per camper, roulotte e tende: inoltre è possibile usufruire di bungalow, sia in legno che in muratura. Il campeggio rimane aperto da maggio a settembre, è dotato di bar, ristorante, servizi igienici, parcheggio interno e mini market: inoltre, tra i vari servizi offerti, si può trovare anche il Wifi a pagamento, il servizio lavanderia e l’accesso chi è portatore di handicap.

Isola del Giglio: spiagge

Isola del Giglio

Chi va all’Isola del Giglio generalmente lo fa per un solo motivo: rilassarsi. E cosa c’è di meglio che farlo su una spiaggia, mentre si gode dell’incredibile panorama toscano? L’isola dispone di diverse spiagge, tra cui la spiaggia di Campese, quella delle Cannelle, delle Caldane e dell’Arenella.

La spiaggia di Campese è quella più grande dell’isola, la sua sabbia è grossolana e di colore rosso scuro: i bar sono numerosi e da qui si può ammirare la vista sulla baia con il Faraglione sulla sinistra e la Torre del Campese sulla destra. La spiaggia delle Cannelle si trova sulla costa orientale al sud del porto è la seconda spiaggia più grande dell’isola: la sua sabbia è bianca e molto fine, con sfumature di colore che dà la sensazione di stare sulla spiaggia di un mare tropicale.

Le acque sono poco profonde e si raggiunge facilmente grazie ad una strada panoramica. La spiaggia delle Caldane è, invece, la più piccola dell’isola e si trova a sud della spiaggia delle Cannelle, raggiungibile solo via mare oppure a piedi. La sabbia grossolana a dorata dà sempre quella sensazione di selvatico. Ultima, me non meno importante, è la spiaggia dell’Arenella che si trova sulla costa orientale al nord del porto. Molto scenografica, per via dei colori che ricordano i mari tropicali, con fondali che si alternano tra roccia e sabbia, che in questa zona è grossolana e dorata.

Fonti: giglioinfo, doveequando