Home Beauty Treccia capelli: quali sono le più adatte e come farle

Treccia capelli: quali sono le più adatte e come farle

1505
treccia capelli

La treccia è un’acconciatura che ogni donna ha sperimentato almeno una volta nella vita. Adatta per un evento speciale, ma anche per una normale giornata quotidiana e/o lavorativa, la treccia è un ottimo modo per avere i capelli sempre in ordine con classe.

A volte si rimane affascinati da certe acconcianture e si pensa di non poterle replicare perchè non si hanno i capelli della lunghezza adatta o perchè questi sono molto ricci.

Ecco, allora, qualche idea per realizzare delle trecce adatte a capelli corti, lunghi e sì, anche ricci.

Treccia capelli corti

treccia capelli

Chi ha i capelli corti pensa erroneamente che non possa realizzare delle acconciature morbide e movimentate come le trecce. Si pensa sempre che la treccia sia solo prerogativa di chi porta i capelli lunghi, quando, invece, chi ha i capelli corti può realizzare delle intrecciature davvero fenomenali.

Vi sono tanti diversi modi per valorizzare il volto e fare un’acconciatura che movimenti la chioma e perché non realizzare una coroncina intrecciata frontale? Questa acconciatura incornicia il viso conferendogli una caratteristica sbarazzina e romantica, è facile e veloce da realizzare e non richiede un aiuto esterno.

Un altro modo per dare alla chioma un effetto romantico e un po’ figlia dei fiori è la doppia treccia: dopo aver fatto una riga centrale, si parte da un lato e si comincia a realizzare una treccia morbida, ripetendo la stessa operazione anche dal lato opposto. Una volta raggiunta la lunghezza desiderata, basta unire le due trecce con un elastico ed il gioco è fatto.

Infine, tra le varie tipologia di trecce da realizzare su una chioma dal taglio corto, vi sono anche le boxer braids che, in questo caso, saranno in forma mini. Le treccine da boxeaur non sono solo un’esclusiva di chi porta i capelli lunghi, ma anche di chi ha una lunghezza media o corta: l’unica differenza sarà che le treccine termineranno alla base della nuca, conferendo un aspetto rock e, allo stesso tempo, sognatore.

Treccia laterale capelli sciolti

Poter avere una bella treccia ed i capelli sciolti allo stesso tempo è possibile grazie alla treccia laterale. Adatta sia per chi ha un capello lungo o molto corto, la treccia laterale è una delle acconciature must delle ultime stagioni, conferendo un tocco glamour e affascinante.

Adatto soprattutto a chi ha dei capelli super lisci e con poco volume, per realizzare la treccia laterale è sufficiente fare una riga laterale dell’altezza preferita e realizzare una treccia molto attaccata alla testa, fermandola con un elastico trasparente o dello stesso colore della chioma. Se da un lato, quindi, si avrà la treccia, dall’altro è possibile tenere il capello liscio oppure gli si può dare un po’ di movimento con un arricciacapelli oppure fonandoli con l’aiuto del diffusore.

Questo tipo di treccia è universale perché sfrutta la lunghezza del capello (qualsiasi essa sia) e, in base al taglio, è possibile eseguirne quella tradizionale, alla francese o a spina di pesce. Per far sì che la treccia non si smonti, soprattutto se si ha un taglio con una scalatura importante, è bene fissare il tutto con degli elastici resistenti e con una lacca che fissi bene il capello senza appicare.

Treccia capelli ricci

treccia capelli

Difficilmente si vedono ragazze con delle trecce tra i capelli, convinte che tanto le trecce stanno bene solo a chi ha una chioma liscia, soprattutto per il fattore capelli crespi e difficilmente districabili.

Ma come tutte le cose, con un po’ di volontà e una buona dose di pazienza, tutto è possibile, anche una treccia con i capelli ricci. Se il riccio è morbido, meglio pettinare il capello, se è più fitto è meglio cominciare a separare le ciocche già in precedenza, per evitare di trovarsi a fare una treccia con ciocche prese a caso, tirando capelli o, peggio, strappandone alcuni.

Una volta fatto questo lavoro, si può passare al tipo di treccia da realizzare. Su una chioma riccia è possibile dare vita a tantissime varianti di questa acconciatura ma, forse, quella che sa meglio è la treccia a coroncina, adatto soprattutto a chi ha un riccio indomabile e vorrebbe avere il viso libero da ciocche ribelli.

Anche la treccia laterale ha il proprio perché: un lato ordinato e l’altro a briglie sciolte, con un aspetto più che rock. Ma anche la treccia normale è più che fattibile: sicuramente le dimensioni della treccia saranno maggiori di quelle realizzate su una chioma liscia, ma l’effetto sarà sicuramente unico.

Acconciature con treccia capelli lunghi

Con i capelli lunghi è possibile sperimentare maggiormente, soprattutto se ad una treccia si vuole unire una coda o un chignon importante. Le alternative da sfoggiare sono molte e c’è praticamente l’imbarazzo della scelta: tra queste, la treccia francese è una delle più belle da realizzare, soprattutto se viene dato ampio volume sulla testa tanto da sembrare quasi una cresta.

Con i capelli lunghi, le trecce a coroncina ci vanno a nozze: da una treccia grande a più treccine sottili, si potrà dare vita ad una acconciatura elegante e romantica, adatta a tutte le occasioni della giornata.

Chi ha i capelli molto lunghi e vuole realizzare una treccia che non sia quella tradizionale, la treccia a lisca di pesce (o spiga di grano) è ottima: dopo aver separato le testa in due ciocche di capelli, si prende una piccola ciocca della prima e la si avvolge alla seconda, per poi prendere una ciocca della seconda e avvolgerla attorno alla prima e via così fino a che non si arriva in fondo.

Per chi ha voglia di osare o di dare vita ad una acconciatura un po’ rock, una treccia finto spettinato è l’ideale. Una volta realizzata una semplice treccia, basta sfilare alcune ciocche da essa e il gioco è fatto (più il taglio base è scalato più l’effetto spettinato sarà migliore). Infinne, tra le migliore acconciature con treccia, vi è la treccia o le treccine che terminano in un chignon o in una coda voluminosa.