Carl Hansen & Son ripropone la sedia archetipica di Wegner 

Pubblicità
Pubblicità

Nel corso della sua carriera, Hans J. Wegner ha quasi condotto un viaggio antropologico nella sua ricerca della sedia perfetta. L’instancabile perfezionamento dell’elemento di arredo più archetipico ha portato ad una fonte inesauribile di progetti di sedie attentamente studiati. Uno dei risultati è la CH30 – un’elegante sedia da pranzo progettata da Wegner perCarl Hansen & Son nel 1954. Questa sedia, fuori produzione da diversi anni, viene ora rilanciata, 65 anni dopo la sua progettazione iniziale.

Knud Erik Hansen, CEO di Carl Hansen & Son, spiega: “Il design della CH30 fa esplicito riferimento alle sedie di Wegner CH23, del 1950, e CH33, del 1957, come risulta evidente dalla lavorazione sofisticata apprezzabile negli intarsi cruciformi sullo schienale leggermente arcuato. Con le sue proporzioni equilibrate e il design rigoroso, la sedia si adatta perfettamente ad un contesto moderno sia in abitazioni private sia in spazi pubblici. La sedia CH30 mostra lo stile inconfondibile di Wegner grazie al design armonico e alla straordinaria lavorazione artigianale, che evidenzia dettagli sofisticati come i profili tondi, piatti e convessi finemente curati, realizzati sia sul telaio in legno massello sia sui bordi dello schienale impiallacciato”.

Il comfort della seduta in primo piano

Con la CH30, Hans J. Wegner ha creato una sedia semplice ed elegante con un comfort eccellente, grazie allo schienale curvo e alla seduta ovale – elementi che hanno reso famosa la sedia quando è stata presentata a metà degli anni ‘50. Lo schienale ovale leggermente inclinato all’indietro fornisce un supporto ottimale per la schiena, le gambe posteriori hanno un’elegante linea che declina verso il basso per garantire una stabilità eccellente mentre la seduta in legno pressato, relativamente ampia, è imbottita con schiuma per migliorare ulteriormente il comfort di seduta. La sedia permette di stare seduti comodamente a lungo e cambiare posizione senza sforzi. La CH30 è stata progettata senza braccioli, quindi è perfetta da collocare intorno a un tavolo, perché occupa uno spazio limitato e può essere inserita sotto il tavolo.

“Abbiamo ricreato la sedia CH30 secondo il disegno originale di Wegner, in stretta collaborazione con lo studio di design di Hans J. Wegner, in modo che possaconquistare ancora una volta il suo meritato posto nella collezione Carl Hansen & Son di classici firmati Wegner. L’aspetto ergonomico era molto importante per Wegner, perciò abbiamo deciso di aumentare l’altezza della sedia di duecentimetri, dato che le persone sono generalmente più alte oggi rispetto al1954, quando la sedia è stata presentata”, afferma Knud Erik Hansen.

www.carlhansen.com

correlati

Al via la prima edizione di Roma Jewelry Week

Apre ufficialmente il bando per la prima edizione di Roma Jewelry Week. L’evento si propone di valorizzare il gioiello contemporaneo, d’autore, d’artista e realtà...

David Michelangelo: 10 cosa da sapere

Il David di Michelangelo non è solo un'opera o una scultura, ma è molto di più. E' un simbolo che rappresenta Firenze e tutta...

Tina Modotti e Robot, il Mudec di riparte da due mostre

Il Mudec, Museo delle Culture di Milano riapre ai visitatori il 1 maggio con due mostre Tina Modotti. Donne, Messico e Libertà e Robot. The...

I consigli di Marc Mességué per potenziare il buon umore

Il Park Hotel ai Cappuccini di Gubbio si è sempre distinto, sin dalla fondazione, per l’importanza attribuita alla rigenerazione di corpo e anima, rispettando lo spirito dell’antico convento...