Agnetti, Castellani e Manzoni in mostra alla Building Gallery

Pubblicità
Pubblicità

Dal 23 ottobre al 18 gennaio, BUILDING presenta la mostra Vincenzo Agnetti – Autoritratti Ritratti, Scrivere – Enrico Castellani Piero Manzoni a cura di Giovanni Iovane.

La mostra, articolata nelle due sezioni Autoritratti Ritratti e Scrivere, si concentra su una selezione di opere dell’artista che comprendono non soltanto i suoi celebri “feltri”, ma anche altri lavori tra cui Identikit (1973), Autotelefonata (No) (1972) e Elisabetta d’Inghilterra (1976) – in cui l’artista sperimenta in maniera originale il genere del ritratto – e il celebre Quando mi vidi non c’ero (1971), dedicato al tema dell’autoritratto con Il suonatore di fiori (1982), ultima sua opera rimasta incompiuta.

“Io scrivo delle cose dalle quali ricavo i miei quadri che a loro volta sono di stimolo per altri scritti…” Vincenzo Agnetti

Agnetti aveva stretto un sodalizio culturale con Enrico Castellani e Piero Manzoni, contribuendo, sin dagli anni Sessanta, all’indagine critica sul loro operato artistico con testi caratterizzati dal suo peculiare stile di scrittura, a metà fra analisi critica e poesia.

Nella sezione intitolata Scrivere, vengono dunque presentate una selezione di opere di Castellani e Manzoni legate alla ricerca di Agnetti, a partire da Litografia originale (1968), in cui da un lato (recto) c’è l’opera di Castellani e dall’altro (verso) un testo con diagramma di Vincenzo Agnetti. Di Piero Manzoni troviamo invece le “tavole di accertamento” e le “linee”, oltre a opere attinenti al tema del ritratto, fra cui la Base magica (1961), modello di “scultura vivente” dall’evidente carattere performativo.

Parte del progetto espositivo sono anche le performances di Italo Zuffi, create dall’artista in occasione di questa mostra, per attivare, sottolineando l’aspetto performativo dell’opera di Agnetti, una riflessione contemporanea sui concetti di ritratto e traduzione.

Leggi anche: Primitive Elements, le fotografie di Francesco Bosso a Milano

correlati

Le Tre Vaselle, il Resort & Spa immerso in un’atmosfera d’altri tempi

Torgiano, la parte centrale dell’Umbria, in quello che viene definito il “Cuore verde d’Italia” a pochi passi da Perugia e Assisi. Qui, tra dolci...

Giusy Versace – Benefit Gala Dinner

New York si mette a tiro e l’Italia risponde. In occasione della 50esima edizione della Maratona di New York prevista il prossimo Novembre la fondazione IASF presieduta da Alessandro...

Thonet presenta la sedia imbottita 520 di Marco Dessí

Da oltre 200 anni le bellissime sedute senza tempo di Thonet simboleggiano il piacere di ritrovarsi, sedersi insieme e celebrare le gioie della vita. Il progetto 520 che...

Paul Cézanne: 10 cose da sapere su di lui e sulle sue opere

Paul Cézanne fu un pittore francese anche se le sue origini erano italiane. Pare infatti che il suo cognome originario fosse Cesana, e che...