Plasma, la collezione di camini a legna di MCZ

- Pubblicità -
Pubblicità
Pubblicità

La famiglia Plasma è una gamma di camini a legna con prestazioni ambientali al top. La combustione, particolarmente performante ed efficiente, rispetta le più severe normative in tema di emissioni (Ecodesign 2022, 4 Stelle aria PULITATM) e permette di ottenere rendimenti ed efficienza paragonabili a quelli degli apparecchi a pellet.

I camini Plasma sono inoltre estremamente facili da utilizzare. Il sistema “Easy Going” permette di regolare la fiamma automaticamente attraverso un cursore, semplice e intuitivo, montato sulla cornice inferiore del camino. Le sue 5 posizioni corrispondono a reali situazioni d’uso quotidiano. Basta posizionarlo su “start”, ad esempio, per accendere rapidamente la fiamma, oppure su “sleep” per mantenere al minimo il consumo di legna e avere una combustione quasi in assenza di ossigeno.

I camini Plasma sono progettati per garantire il massimo sfruttamento del calore, sia nel caso in cui vengano utilizzati a convezione naturale, sia nel caso in cui si preferisca la ventilazione forzata. Tutti i modelli sono integrabili con il sistema Comfort Air®, che permette di canalizzare l’aria calda prodotta dal camino e trasportarla in più stanze, anche non comunicanti o su piani diversi della casa.

www.mczgroup.it

correlati

La collezione inverno La Perla Home by Fazzini

È nella preziosità delle lavorazioni sartoriali e nel fascino delle creazioni di moda che nasce la collezione de La Perla Home by Fazzini. Le...

Lumina Sand Art by Fap ceramiche

Le ceramiche FAP nascono da quell’ambizione estetica che conduce a sperimentare nuove tecniche artistiche e artigianali attraverso processi creativi che realizzano i sogni estetici di...

La cucina è un “regno”: Ron Gilad disegna GP Kitchen

La cucina è un "regno": Ron Gilad disegna GP Kitchen. Un progetto custom per il quale è stato scelto il miscelatore per cucina Levo...

La bellezza dell’abitare di Tonin Casa

Ci siamo sentiti e continuiamo a sentirci in gabbia e non importa quanto dorata possa essere la gabbia, con la sua metafora di clausura...