Allarme casa wireless, la soluzione pratica e sicura da installare

Pubblicità
Pubblicità

Fino ad alcuni anni fa installare un impianto di allarme efficiente richiedeva che ogni dispositivo di sicurezza fosse connesso alla rete elettrica e alla centralina, per poter essere utilizzato nel corso del tempo senza alcun problema. Oggi la situazione è cambiata, soprattutto grazie ai dispositivi con tecnologia wireless, ossia senza cavi.

Un antifurto casa wireless non necessita di cavi connessi alla rete elettrica, in quanto ogni singolo dispositivo è munito di batteria interna per l’alimentazione e si può connettere alla centralina o alla rete internet di casa senza collegare alcun filo.

I vantaggi di un antifurto wireless

Il primo vantaggio correlato a questo tipo di impianto è che non servono opere murarie per l’installazione, dato che ogni singola parte dell’impianto non necessita di cavi. Stiamo quindi parlando di un antifurto casa senza fili che corrono nei muri, per la cui installazione sarebbe invece necessario creare uno spazio dedicato per l’impianto di allarme, impiegando varie ore di lavoro. Va da sé che preferire un antifurto wireless permette anche di diminuire le spese per l’installazione, in quanto il montaggio risultante è più rapido e ha un minimo impatto sulla struttura della casa. Col passare del tempo inoltre, anche aggiungere telecamere o sensori all’impianto già installato è più semplice e immediato.

Infine, un allarme di tipo tradizionale ha maggiori probabilità di essere facilmente manomesso dai ladri, semplicemente tagliando il cavo elettrico di alimentazione o quello che unisce i sensori alla centralina: con un antifurto senza fili tutto questo non è possibile.

Scegliere l’antifurto wireless casa

Oggi in commercio si trovano numerosi modelli di antifurto wireless casa tra cui scegliere, ma per poterlo fare in modo accurato è importante rivolgersi a degli esperti del settore, in grado di consigliare le soluzioni di sicurezza più consone sulla base di specifiche esigenze. La scelta può variare a seconda del tipo di abitazione su cui è necessario installare i vari dispositivi, ma anche della zona in cui è ubicato l’immobile, delle dimensioni e del numero di varchi verso l’esterno. Un impianto ideale per una piccola villetta in periferia sarà forzatamente diverso da quello per un appartamento all’ultimo piano di una palazzina in centro città. L’importante è che l’impianto sia efficiente ed efficace: sotto questo punto di vista preferire gli antifurto senza fili è sempre la scelta migliore.

Opzioni aggiuntive degli allarmi senza fili

Un impianto di allarme wireless per la casa è costituito solitamente da sensori di movimento per monitorare le finestre e le porte, collegati a una centralina munita di sirena. Nel momento in cui rilevano dei movimenti nel loro raggio d’azione o in cui viene aperta una finestra, l’impianto fa suonare la sirena, in modo da richiamare l’attenzione del proprietario dell’immobile, dei vicini di casa o delle Forze dell’Ordine. Avere a disposizione un antifurto casa senza fili con videocamere permette anche di registrare gli eventi e di monitorarli nel corso del tempo.

Oggi è possibile usufruire anche di ulteriori servizi correlati all’impianto di allarme. Per la massima sicurezza, scegli l’antifurto casa Protezione24 di Sicuritalia, che offre anche il collegamento dell’impianto di antifurto alla Centrale Operativa attiva 365 giorni all’anno, 24 ore al giorno. Questo tipo di protezione infatti non solo avvisa il proprietario dell’immobile, ma anche la Centrale Operativa Sicuritalia, dove una Guardia Giurata verifica l’allarme e può inviare la segnalazione direttamente un gruppo di Guardie Giurate e alle Forze dell’Ordine, se necessario.

Quanto costa un impianto wireless

Oggi questo tipo di impianti antifurto senza fili, se di proprietà e non in comodato d’uso, godono della possibilità di approfittare della detrazione fiscale, pari al 50% della spesa sostenuta per l’acquisto e l’installazione. Si tratta di un importante sgravio fiscale garantito dallo Stato Italiano per tutto il 2020 e per il 2021.

correlati

Neïl Beloufa, 4 installazioni per l’anfiteatro di Apple a Milano

L’artista franco-algerino Neïl Beloufa, in collaborazione con la Fondazione Henraux, presenta The Moral of the Story. Quattro installazioni concepite per lo spazio pubblico dell’anfiteatro di Apple Piazza...

Ponza: 10 cose da fare e da vedere sull’isola

L'isola di Ponza è certamente una delle isole più belle e frequentate del litorale laziale. Ponza, che vive principalmente di turismo, durante l'estate è...

I consigli di Marc Mességué per potenziare il buon umore

Il Park Hotel ai Cappuccini di Gubbio si è sempre distinto, sin dalla fondazione, per l’importanza attribuita alla rigenerazione di corpo e anima, rispettando lo spirito dell’antico convento...

Il Table Bench di Børge Mogensen in versione più piccola

Carl Hansen & Son presenta Table Bench BM0488S, una versione più piccola della famosa panca di Mogensen con il caratteristico sedile intrecciato, dettagli eleganti e l’accurata...