Schneiders Salzburg presenta la Collezione Uomo p/e 2021

Pubblicità
Pubblicità

Il principio “Where our roots are, we grow wings” determina le attività della Schneiders, perché queste ali si aprono con curiosità verso i valori di sempre. Tradizione, qualità, artigianato, affidabilità, sostenibilità, responsabilità sociale, attenzione ai dettagli e coraggio di innovare. Da oltre 75 anni Schneiders Salzburg investe in uno stile desiderabile, ever green e contemporaneo. I grandi cambiamenti che stiamo vivendo ispirano le nuove proposte della Collezione Uomo primavera estate 2021.

Il “Nuovo Uomo” è più versatile e sfaccettato di prima. Un giorno indossa scarpe da ginnastica con una camicia sportiva e il giorno dopo scarpe di pelle eleganti con una giacca tradizionale e una camicia sartoriale. Il desiderio di atemporalità rafforza il desiderio di relax e decelerazione. Meno, ma solo il meglio di tutto, per look semplici e contemporanei dal design moderno e allo stesso tempo maschile. L’eleganza nuova, maschile e selettivamente essenziale scopre nuove regole per se stessa, combinando tradizioni del passato, nuove tecniche e materiali moderni e sostenibili.

www.schneiders.com

correlati

Le Tre Vaselle, il Resort & Spa immerso in un’atmosfera d’altri tempi

Torgiano, la parte centrale dell’Umbria, in quello che viene definito il “Cuore verde d’Italia” a pochi passi da Perugia e Assisi. Qui, tra dolci...

Giusy Versace – Benefit Gala Dinner

New York si mette in tiro e l’Italia risponde. Nella settimana della 50esima edizione della NYC Marathon, l’evento sportivo di massa più atteso dell’anno nel mondo dai...

Thonet presenta la sedia imbottita 520 di Marco Dessí

Da oltre 200 anni le bellissime sedute senza tempo di Thonet simboleggiano il piacere di ritrovarsi, sedersi insieme e celebrare le gioie della vita. Il progetto 520 che...

Paul Cézanne: 10 cose da sapere su di lui e sulle sue opere

Paul Cézanne fu un pittore francese anche se le sue origini erano italiane. Pare infatti che il suo cognome originario fosse Cesana, e che...