Un tuffo in profondità con Pelagos di TUDOR

Pubblicità
Pubblicità

Se un orologio dell’attuale collezione TUDOR dovesse rappresentare lo stretto legame del Marchio con il mare, le relative esplorazioni e i pionieri degli ultimi sessant’anni, si tratterebbe senza dubbio del modello Pelagos nella sua configurazione blu. Degno erede degli orologi TUDOR usati dai sub professionisti delle marine più importanti al mondo fin dagli anni ’50, il modello Pelagos è sinonimo di orologeria meccanica all’avanguardia per l’utilizzo sott’acqua. Presenta, infatti, una notevole serie di caratteristiche tecniche sviluppate specificamente per le attività sottomarine, a cominciare da una valvola per la fuoriuscita dell’elio per le immersioni in saturazione e una lunetta girevole in ceramica con gli indici delle ore fosforescenti. Inoltre, vanta un bracciale esclusivo dotato di chiusura brevettata. Realizzato in titanio e acciaio, la sua lunghezza si regola automaticamente intorno al polso durante le immersioni, adattandosi alle variazioni dello spessore della muta subacquea causate dai cambi di pressione quando si scende in profondità o si sale in superficie.

Ecco che TUDOR accompagna Morgan Bourc’his in un nuovo, ambizioso progetto: il documentario La Quête du Sauvage che lo porta dalle temperate acque del Mediterraneo ai gelidi fiordi norvegesi sulle tracce delle balene. Il suo obiettivo è localizzare nelle gelide e scure acque invernali dei mari nordici alcune delle creature più possenti al mondo (e tra le meglio adattate a questo habitat) e nuotare insieme a loro. Durante la sua ricerca dell’incontro ideale con orche e balene, ha l’opportunità di conoscere persone che convivono quotidianamente con questi animali. Una di queste persone è Audun Rikardsen, un ex-baleniere ora esperto biologo marino che aiuta Morgan a capire l’importanza di accettare fino in fondo il proprio retaggio culturale per trasformarlo e usarlo a favore delle creature viventi.

La storia di TUDOR, il pluripremiato marchio di orologeria svizzera, offre orologi caratterizzati da una raffinata estetica, una straordinaria affidabilità ed un rapporto qualità/prezzo impareggiabile. Le origini del Marchio risalgono al 1926, quando il nome “The Tudor” venne registrato per la prima volta per conto di Hans Wilsdorf, fondatore di Rolex. Nel 1946 questi creò la società Montres TUDOR SA per produrre orologi con la stessa filosofia di qualità Rolex, ma a un prezzo più contenuto. Per la loro robustezza e convenienza, nel corso della loro lunga storia gli orologi TUDOR sono stati scelti in tutto il mondo dai più audaci amanti dell’avventura sulla terra ferma, per mare e sui ghiacci. Oggi la collezione TUDOR include modelli emblematici quali Black BayPelagos e 1926, e dal 2015 offre esclusivi movimenti meccanici di Manifattura, ricchi di funzioni e con prestazioni Superiori.

Il brand è costellato di personaggi intraprendenti che si sono spinti oltre i propri limiti e quelli dell’umanità: dalla visione di Hans Wilsdorf, fondatore del Marchio e innovatore dei primi orologi da polso, alla determinazione degli esploratori delle distese ghiacciate della Groenlandia negli anni ’50, al coraggio dei sub professionisti che esplorano gli oceani.

www.tudorwatch.com

correlati

Frasi sui fiori: gialli, tratte da canzoni e da Il Piccolo Principe

I fiori sono il simbolo della vita della natura ma anche dell'amore. Non c'è niente di più bello infatti di quando si riceve o...

L’iconica montatura di occhiali Persol

Nuovo progetto Persol nel quale Nicholas Galitzine ricrea una scena iconica del film “Il talento di Mr. Ripley” indossando una montatura del brand. Si tratta di un omaggio ad un grande...

Bufalo Regent e Bufalo Gladiatore Special Edition di Zannetti

Zannetti inaugura il 2021 con tre edizioni speciali che celebrano il Capodanno Cinese. Il 12 febbraio 2021 ha avuto inizio l'anno del Bufalo e al maestoso animale...

Simone Andreoli presenta la nuova fragranza Silenzio

Silenzio è la fragranza firmata Simone Andreoli dedicata all'amore. “L’amore ha il profumo del silenzio perché soltanto nel silenzio puoi contemplare la Sua bellezza”, racconta Simone Andreoli. Silenzio è un'ode all’amore più profondo e...