Rendez-vous Littéraires rue Cambon per Chanel

Pubblicità
Pubblicità

L’autore Sarah Chiche, per questo primo Rendez-vous Littéraire rue Cambon, ha scritto “Una donna può nasconderne mille altre”. Dedicato alla figura di Lou Andreas-Salomé e allestito nei nuovi Saloni di Alta Moda CHANEL al 31 di rue Cambon, ridecorato dall’interior designer parigino Jacques Grange, questo incontro tra Charlotte Casiraghi e Sarah Chiche segna l’inaugurazione di una serie di eventi letterari. Ideati da Virginie ViardDirettore Artistico delle Collezioni di Moda e Charlotte Casiraghi, ambasciatrice e portavoce di CHANEL, attorno al tema dell’emancipazione, questi Rendez-vous perpetuano la tradizione letteraria della Maison iniziata da Gabrielle Chanel e proseguita da Karl Lagerfeld, riscoprendo scrittrici del passato dando voce alle autrici di oggi. Lou Andreas-Salomé incarnava questa sete di libertà. Scrittrice e psicoanalista tedesco-russa, amica di Nietzsche, amante di Rilke e discepola di Freud, ha prodotto un’opera abbondante ed eterogenea composta da romanzi, racconti, saggi, lettere e un’autobiografia.

Charlotte Casiraghi commenta: “non solo socializzava e seduceva le più grandi menti del suo tempo, provocando fascino e desiderio, era lei stessa un’eccezionale oratrice, mediatrice, traduttrice, nonché teorica e scrittrice”. Dopo aver letto una varietà di estratti selezionati dal lavoro di Lou Andreas-SaloméCharlotte Casiraghi e Sarah Chiche, intervistate dalla storica letteraria Fanny Arama, disegnano i contorni di una personalità che ispira e obbliga. Ripensano all’effetto che questa figura tutelare ha avuto su di loro quando l’hanno scoperta per la prima volta da adolescente – nell’estate del suo diciassettesimo compleanno, grazie a Karl Lagerfeld per Charlotte Casiraghi, e l’incontro con lei nella bancarella di un libraio per Sarah Chiche. Spinta da un desiderio preponderante di emanciparsi, da una ricerca intellettuale, rigorosa e proteiforme, Lou Andreas-Salomé ha saputo organizzare la sua libertà, facendo della sua vita un’opera e la sua opera la sua vita. Perché, come sottolinea Sarah Chiche, “la scrittura è l’atto più liberatorio, il luogo in cui non si ha orizzonte a parte l’orizzonte”.

www.chanel.com

#CHANELRendezvousLitteraires

correlati

Straordinaria fonte di idratazione con Hydra Beauty by Chanel

La ricerca CHANEL ha rivelato l'incredibile potere della camelia bianca attraverso la creazione di principi attivi esclusivi con eccezionali proprietà idratanti. Sviluppati dai fiori della pianta di camelia, sprigionano...

Monet: 10 cose da sapere sull’artista e le sue opere

Oscar Claude Monet, che tutti conosciamo semplicemente come Monet, nacque a Parigi nel 1840 ed è considerato uno dei padri fondatori di uno dei...

Frasi sui nonni: assenti, che non ci sono più e nonni e nipoti

Che siano al nostro fianco o che siano lontani o che siano in cielo, i nonni sono la cosa più preziosa che abbiamo anche...

Il regalo perfetto per ogni mamma con Pandora

Se sei alla ricerca del regalo perfetto per la festa della mamma, scegli dei gioielli classici Pandora perché dimostrano tutto il tuo affetto. In questa...