90° anniversario della Mix Chair e del Propeller Stool by Carl Hansen & Son

Pubblicità
Pubblicità

Per festeggiare il 90° anniversario della Mix Chair e del Propeller Stool di Kaare Klint, Carl Hansen & Søn lancia un’edizione limitata che unisce il design minimal e preciso di Klint all’approccio allegro e pittorico di Kvadrat/Raf Simons.

Kaare Klint, noto come il padre dello stile “Danish Modern”, progettò la Mix Chair e il Propeller Stool nel 1930. La Mix Chair fu ideata in collaborazione con il suo allievo Edvard Kindt-Larsen, da qui il nome “Mix”, e fu messa in produzione fin da subito. Il progetto del Propeller Stool invece, data la sua complessità, fu abbandonato e vide la luce solo nel 1962.

Inizialmente la Mix Chair e il Propeller Stool vennero realizzati in pelle, tela e legno massello (lavorato in modo uniforme). Solo adesso e per la prima volta in assoluto, saranno disponibili in colori accesi e con laccatura, insieme al vivido tessuto Ria di Kvadrat/Raf Simons in tonalità fredde e calde.

Il Propeller Stool presenta una costruzione matematicamente impeccabile e incarna l’ideale di sgabello pieghevole voluto da Klint. Questo pezzo di design si compone di due gambe imperniate al centro dal taglio elicoidale che, quando piegate, formano una struttura verticale perfettamente arrotondata.

- Pubblicità -

La Mix Chair ha guadagnato uno status iconico tra i collezionisti fin dalla sua presentazione nel 1930. Questa sedia dalle linee semplici ha conquistato diversi ammiratori di tutto il mondo con la sua forma elegante e fluida ma anche grazie alla sua complessa progettualità, ottenuta con un ricercato esercizio geometrico. Al contrario delle gambe anteriori in legno massello che hanno un aspetto squadrato, la sedia presenta una serie di linee concave e convesse ripetute e speculari che formano i braccioli e compongono il telaio principale. Anche le gambe posteriori sono leggermente inclinate all’indietro e supportano lo schienale dal profilo reclinato.

Il colore del tessuto Ria è applicato secondo la tecnica pittorica del puntinismo, che consiste nella creazione di vivaci campi di colore attraverso l’utilizzo di pigmento puro, rilasciato in precisi puntini singoli. Ciascuna variante cromatica dei tessuti Ria è caratterizzata da tre tipologie di filato, che creano giochi di colore attraverso una sottile puntinatura e un vivace effetto lucido sulla superficie ruvida.

“Entrambi grandi appassionati di belle arti, Kvadrat/Raf Simons e Klint condividono lo stesso background artistico. Tuttavia, il loro approccio al design è profondamente diverso. Mentre Klint è noto per il suo stile matematico e minimale, Kvadrat/Raf Simons sceglie una strada più opulenta e giocosa. Dall’unione di questi due opposti nasce la magia che conferisce a pezzi classici un’energia moderna”, racconta Knud Erik Hansen, CEO e proprietario di terza generazione di Carl Hansen & Søn.

carlhansen.com 

Pubblicità