Le collezioni di stufe a legna di Sergio Leoni

Pubblicità
- pubblicità -

Le stufe a legna di Sergio Leoni sfruttano il sistema di riscaldamento ad accumulo, esattamente come le Stube e le Kachelofen mitteleuropee. Ma a differenza delle “cugine” nordiche, le stufe di Sergio Leoni non vengono murate a parete, ma sono oggetti free standing, che diventano scenografici complementi d’arredo, capaci di adattarsi sia ad ambienti contemporanei sia ad abitazioni di gusto più classico.

- Pubblicità -
 

Il riscaldamento a legna ad accumulo è un sistema naturale e sano, che non sposta polveri e mantiene la giusta umidità nell’aria. Grazie ad una progettazione accurata del focolare e allo studio della migliore combustione possibile, le stufe a legna di Sergio Leoni riscaldano con estrema efficacia, dispensando la massima quantità di calore con il minimo consumo di legna. Le prestazioni, particolarmente elevate per il mondo legna, si possono paragonare tranquillamente ai migliori prodotti a pellet sul mercato, sia per rendimenti, che in molti casi superano il 90%, sia per volume riscaldabile. Ne è un esempio il modello Giglio che esibisce forme familiari e un’ottimale resa termica. Finemente decorata con motivi floreali, la stufa a legna Giglio è in grado da sola di riscaldare una superficie di oltre 150 metri quadri coniugando eccellenti performance (oltre 14 kW di potenza) con un’aura familiare e tradizionale.

Finiture ceramica:

  • Bianco lucido craquele, Bianco opaco craquele,
  • Avorio lucido craquele, Bordeaux lucido, Nero lucido,
  • Nero opaco
  • Finiture metallo:
  • Nichel lucido, Ottone
  • Classe di efficienza energetica: A+
  • 3 stelle Aria Pulita
  • Ecodesign 2022
  • Potenza: 14,4 kW/h
  • Rendimento: 87,7%
  • Volume riscaldabile: 354 m3
  • Dimensioni (LxHxP): 72 x 95 x 60 cm
- Pubblicità -

www.mczgroup.it

- Pubblicità -
Pubblicità