Antrax IT per un resort in Grecia che reinterpreta nel design il linguaggio mediterraneo

In copertina Foto di Dimitris Spyrou ©

Pubblicità
- pubblicità -

Il radiatore Teso di Antrax IT arreda gli spazi bagno della struttura progettata da G2labGiannis e Giorgios Effthymiadis nella penisola di Pelion. Affacciata sul mare, comprende tre suite e spazi comuni, realizzati con materiali naturali e una palette di tonalità neutre.

- Pubblicità -
 

L’architettura del Mediterraneo si è sempre tradotta in un linguaggio codificato, fatto di materiali autoctoni, di volumi semplici e essenziali, e di una forte necessità di integrazione con la natura all’interno dei rilievi che si susseguono lungo la costa. Un processo che si è sempre reiterato nel tempo e che spinge anche le nuove costruzioni a rendere omaggio e rispettare i suoi canoni, affiancandoli ad espressioni contemporanee. È quello che succede nel complesso Peliva Nature & Suites, un luogo di accoglienza interamente firmato nell’architettura e nell’interior dallo studio greco G2lab – Giannis & Giorgios Effthymiadis, dove il dialogo con il Golfo Pegaseo, in Tessaglia, e il monte Pelio detta le regole di una rinnovata tradizione progettuale. Peliva Nature & Suites sorge incastonato tra i suoi terrazzamenti, nei quali si inserisce aprendosi verso il mare: si articolano su più livelli loggiati aperti, edifici collegati tra loro da pergole in legno e stuoie fatte di canne, muri e camminamenti in pietra e cemento, insieme a pavimentazioni in teak o grandi lastre ceramiche.

Spazi ombreggiati, con una visuale panoramica sull’insenatura, diventano i naturali prolungamenti degli ambiti collettivi della struttura, che comprende anche una piscina a sfioro con solarium e accesso diretto al parco di ulivi secolari, e privati, con le tre suite di diverse dimensioni – dai 32 a 50 mq circa – caratterizzate dagli stessi materiali impiegati anche per l’esterno. Le camere alternano infatti muri in pietra e cemento grezzo ad altre porzioni intonacate, soffitti a travi o listelli di legno e pavimentazioni in grès di grande formato o in legno scuro posato a spina di pesce. In questo tipo di involucro, curato in ogni dettaglio, sono collocati gli arredi: cucine con basi e pensili in rovere naturale, termotrattato o ancora in metallo verniciato nero; tavoli e sedie che alternano le medesime finiture di legno a corda o rattan, tappeti intrecciati a motivi geometrici, rivestimenti e tessili naturali, quadri, lampade a sospensione in diverse finiture, nicchie con vasi e oggetti che consegnano un’atmosfera leggera, mediterranea, dove il design è una componente forte.

- Pubblicità -

Anche gli ambienti bagno sono stati ideati da G2lab con una palette neutra, che alterna il colore grigio in diverse sfumature e finiture ai beige, con la presenza di dettagli in rovere naturale e rattan, arredi dalle linee pure e complementi di design. Tra questi, i radiatori della collezione Teso di Antrax IT, scelti dallo studio di progettazione nella versione ‘color’: il termoarredo firmato da Dante O. Benini e Luca Gonzo è qui utilizzato con piastra scaldante in tonalità sabbia e con sottile braccio metallico verticale, con funzione di stoccaggio delle salviette, a contrasto in grigio antracite, perfettamente coordinato con lo spazio. Teso è realizzato in estruso di alluminio 100% riciclabile e nell’ambito di Peliva Nature & Suites si presenta nella versione doppia, con due moduli di larghezza 25 cm e altezza 150 cm, a sviluppo verticale.

- Pubblicità -
Pubblicità