beWall: voglia di libertà con beNatural

Collezione carta da parati contemporanea

Pubblicità
- pubblicità -

Accogliere la bellezza della natura, vestire le pareti di luce, di paesaggi e luoghi lontani, interpretare la primavera nelle sue declinazioni, creare uno scenario vibrante: tutto è possibile grazie alla collezione beNatural, con cui beWall dona alle superfici un’anima speciale, rendendole specchio di chi abita la casa attraverso un dettaglio di stile o un’intera parete.

- Pubblicità -
 

beNatural è la linea carta da parati perfetta interprete di questa stagione che invita al viaggio e al contatto con la natura. Panorami urbani si alternano a paesaggi naturali in bilico tra passato e presente, mentre giochi di ombre sembrano entrare da tende scostate o veneziane semichiuse.

Lume ad esempio, pensato e disegnato da Margherita Fanti, colora le pareti della prima luce del mattino, quella che si intrufola tra le foglie del giardino, e le proietta sul muro in un suggestivo gioco di vibrazioni. Stessa suggestione che la designer ci invita a trovare in Giardino all’italiana dove il verde si fa profondo, intrigante e cela presenze storiche e la forma di una città antica.

- Pubblicità -

Giardino all’italiana (serie beNatural) – Margherita Fanti
Tra passato e presente le presenze storiche e la forma di una città antica si mescolano con un’intrigante e profondo verde.

Salpare verso mete lontane e territori inesplorati, dalla forte componente emotiva, immaginifica e nel contempo terrena e tangibile: ecco i decori Permare e Jordan. Il primo, ideato da Silvia Musetti, lascia la mente libera di immergersi nel silenzioso sciabordio delle onde. La casa si trasforma in un “non luogo” dove interno ed esterno scompaiono e rimane solo il senso di benessere ipnotico che il mare riesce a regalare a chi lo osserva.Decoro che rimanda a Sanremo, città di origine di Silvia Musetti con i suoi luoghi delicati e riflessivi, che invitano alla pausa e all’introspezione.

Jordan interpreta invece il calore della terra, rarefatto dalla sensibilità della designer PaolaLattarini che ne mantiene la potenza vibrante della terra di Giordania e la trasforma in una carta da parati tanto essenziale quanto esplosiva. Un omaggio alle terre lontane e a chi sa guardarle con reverenza.

Permare (serie beNatural) – Silvia Musetti – Immergersi nel silenzio rumoroso delle onde. La voglia di sentirsi a casa e allo stesso tempo in vacanza, davanti ad un paesaggio etereo.

Un mondo senza limiti, quello di beWall, libero di essere interpretato in maniera differente e personale, libero di adeguarsi al tempo grazie alla continua innovazione tecnologica, libero di essere universalmente riconoscibile nella sua estetica. La ricerca assidua, sia nei materiali che nei processi creativi, parla di eleganza abbinata a una innovazione che porta la bellezza nel quotidiano: carte da parati per ambienti privati o di ampio passaggio, tutte stampabili su molteplici supporti come il vinilico/TNT, caratterizzato da una texture raffinata e materica, su fibra di vetro che ne permette la posa in ambienti umidi o esterni, su carta ecologica, come ecopaper o ecomais, che oltre a un finish di grande valore, sposano un tema importante come quello del rispetto per l’ambiente o su un supporto dalle proprietà fonoassorbenti e fonoisolanti che migliora il comfort acustico degli spazi.

Dalla camera dei più piccoli all’ambiente bagno beWall può essere l’elemento caratterizzante. La parete diventa performante, esprimendosi in maniera differente a seconda della luce che la colpisce e lasciando che anche il tatto rimanga piacevolmente stupito sfiorandone la superficie.

Giovane e dinamico, completamente made in Italy, beWall è il marchio di carta da parati che vede la parete come luogo di sperimentazione, libertà e interpretazione. Ogni ambiente avrà il giusto scenario grazie alla collaborazione con giovani creative che hanno interpretato il proprio mondo e lo hanno restituito su carta da parati attraverso decori e fantasie declinate in numerose nuances.

 

Jordan (serie beNatural) – Paola Lattarini
Il calore della terra viene interpretato e rarefatto dalla sensibilità della designer mantenendo la potenza vibrante della terra di Giordania.

- Pubblicità -
Pubblicità