Studio di design: ottienilo in pochissimi passi

In copertina: Foto di Elvis: https://www.pexels.com/it-it/foto/foto-di-macbook-pro-vicino-a-iphone-e-apple-magic-keyboard-2528116/

Pubblicità
- pubblicità -

L’importanza di un ufficio confortevole

Sebbene negli ultimi anni lo smart working e il lavoro da remoto siano sempre più frequenti, il lavoro in ufficio è ancora senza ombra di dubbio la forma di lavoro più diffusa. Per questo motivo, è importante organizzare lo spazio del proprio ufficio o del proprio studio in modo da renderlo comodo, pratico e funzionale, ma anche piacevole alla vista, che lavoriate a casa o in un ufficio esterno. Uno studio di design, magari arredato in modo semplice e minimale, è un posto in cui trascorrere le giornate lavorative si rivelerà estremamente piacevole. Per migliorare umore, concentrazione e produttività, è infatti fondamentale poter svolgere il proprio lavoro in un luogo accogliente e ben arredato. Dato che passiamo ben otto ore al giorno nel nostro ufficio, sarà bene dedicare un po’ all’arredamento e alla decorazione del suo interno, individuando gli acquisti giusti da fare.

L’elemento fondamentale: una buona sedia ergonomica

- Pubblicità -

Un ufficio di design, ma soprattutto funzionale e comodo, deve avere al suo interno, come prima cosa, delle ottime sedie e poltrone. Per questo motivo, il primo acquisto da valutare è senza dubbio quello di una buona e robusta sedia ergonomica. Il lavoro in ufficio è infatti strettamente connesso allo stare seduti per molte ore, il che espone grandemente il rischio di sviluppare mal di schiena ricorrenti ed invalidanti. Recenti studi hanno infatti dimostrato come nei paesi europei l’80% dei lavoratori da ufficio soffra di patologie muscolo-scheletriche, che risultano essere le prime cause di assenza dal luogo di lavoro. Il nostro corpo non è nato per stare seduto nella stessa posizione per troppe ore consecutive,  e le semplici sedie da ufficio rendono praticamente impossibile adottare una postura sana e ideale nelle sedie standard, con lo schienale ed il sedile non adatti, viene esercitata una pressione notevole alle vertebre lombari, il che causa disturbi alla colonna e di conseguenza al sistema muscolo-scheletrico. Una posizione errata mantenuta a lungo può causare danni a tutta la colonna.

Come ottenere la postazione di lavoro ottimale 

Organizzare la propria postazione di lavoro, cambiare ogni tanto posizione e prestare attenzione a come ci si siede al computer sono piccoli accorgimenti che aiutano a stare meglio. Il tutto, però, viene dopo la scelta della sedia giusta. La sedia ergonomica giusta è quella che ha un’imbottitura comoda, un buon appoggio per la schiena e un sostegno lombare regolabile. In questo senso, è sempre bene non limitarsi a scegliere le sedie da ufficio più economiche e di bassa qualità, puntando invece su un prodotto affidabile, duraturo e che sia davvero adatto alle vostre esigenze personali. Importante è infatti che la sedia ergonomica sia regolabile in modo personalizzato. Per esempio è necessario poter regolare i braccioli, lo schienale, il poggiatesta o il sedile per poter ottenere la postura adeguata. Solo una sedia correttamente regolata promuove dinamiche positive giorno per giorno, favorisce la circolazione sanguigna ai muscoli e alleggerisce i dischi vertebrali (che soffrono molto a causa dell’alto numero di ore che si passano davanti al pc). Insomma, è bene ricordare che investire in salute è sempre una buona scelta.

- Pubblicità -
Pubblicità