Vivere Barcellona, sette cose da fare nella città catalana

Pubblicità
- pubblicità -

Nonostante il freddo febbraio sia appena iniziato, molti già hanno la mente proiettata alla prossima primavera con tanto di sole caldo, terrazze con vista mare, un drink rinfrescante. Sicuramente un’idea perfetta per godere della bella stagione è regalarsi un viaggio a Barcellona, una città estremamente accogliente che offre ai suoi turisti svariate possibilità di divertimento e relax. Oggi ne andiamo a scoprire sette.

Se avete voglia di un bar tipico, tappa fondamentale è probabilmente L’Antic Teatre: situato nel quartiere gotico della città, questo locale vive e respira all’ombra di un grande albero al centro di un giardino. Se invece cercate un posto più calmo, in cui alimentare i vostri pensieri, la libreria La Central del Raval saprà come soddisfarvi. Situata nel cuore del quartiere Raval, è un piccolo negozio pieno zeppo di libri, gadget di design e piccoli oggetti, all’interno del quale si possono trovare anche svariati souvenir da riportare a casa. Per pernottare poi, avendo a disposizione un buon budget, niente di meglio dell’Hotel Claris, un cinque stelle nel quartiere Eixample, in pieno centro. La struttura, risalente all’inizio del XIX secolo, è stata completamente restaurata e rinnovata, con tanto di belvedere e piscina con bar sulla terrazza.

- Pubblicità -
 

Per soddisfare i morsi della fame, il mercato di Santa Caterina è il posto ideale per trovare cibi sfiziosi e di qualità. Si tratta di un luogo conosciuto principalmente dagli abitanti del posto, dunque non soffre dell’affollamento turistico, inoltre è a due passi dalla cattedrale. Se invece sentite il bisogno di un vero e proprio ristorante, il Toto vi mette a disposizione buona cucina mediterranea e tapas da condividere in due o fra amici. Passando all’offerta culturale, è imperdonabile non visitare il Museo d’arte contemporanea di Barcellona, un grande complesso di vetro che offre splendide collezioni e ottimi spunti d’architettura. Con la giornata che si avvia al termine, come non cedere poi al fascino del Pipa’s Social Club, un piccolo bar quasi nascosto accessibile dalla Plaça Reial: basta salire qualche scalino e suonare alla porta, per trovarsi catapultati in un piccolo ‘club privato’.

- Pubblicità -
Pubblicità