Studio Azzurro: Milano celebra 35 anni di arte e tecnologia

Pubblicità

Milano rende omaggio al lungo lavoro di Studio Azzurro con una grande mostra a Palazzo Reale. Quattordici sale in cui si dispiegano alcune tra le installazioni più significative realizzate dal 1982, un’esperienza polisensoriale che racconta il percorso di ricerca dello Studio. La rassegna riunirà infatti decine di proiettori, monitor, touchscreen e sensori inglobati dall’ambiente, in modo da trasformare il visitatore in protagonista attivo, in grado di cambiare lo spazio intorno a lui. Immagini Sensibili è un’occasione per vedere in un unico spazio ben 9 opere di cui una progettata per la Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale e intitolata Miracolo a Milano. La mostra è promossa dal Comune di Milano – Cultura, prodotta e realizzata da Palazzo Reale e Studio Azzurro con la collaborazione di Arthemisia Group. L’iniziativa fa parte del programma di ‘Ritorni al futuro’, il palinsesto culturale pensato per la primavera 2016 dal Comune di Milano.

Studio Azzurro nasce nel 1982 grazie a Fabio Cirifino, Paolo Rosa e Leonardo Sangiorgi, per esplorare le possibilità poetiche ed espressive delle nuove culture tecnologiche; a loro si aggiunge, nel 1995, Stefano Roveda. Attraverso la realizzazione di videoambienti, ambienti sensibili e interattivi, percorsi museali, performance teatrali e film, disegnano un percorso artistico trasversale alle tradizionali discipline e formano un gruppo di lavoro aperto a differenti contributi e importanti collaborazioni.

- Pubblicità -
Pubblicità