Jean-Paul Goude in mostra al PAC di Milano

Pubblicità
Pubblicità

Fino al 19 giugno sarà possibile visitare al PAC – Padiglione d’Arte Contemporanea, grazie all’impegno del Comune di Milano e del marchio Tod’s, la mostra So Far So Goude dedicata al talento visionario di Jean-Paul Goude. Inaugurata lo scorso 16 aprile, l’esposizione attraversa diverse arti, dalla moda alla musica, passando per il cinema e la lente eclettica del grande fotografo, i cui scatti hanno segnato la storia dell’arte moderna. Un patrimonio di 230 fotografie, per la maggior parte ritratti di muse immortali come Naomi Campbell e Grace Jones, che a partire dal 24 aprile si può ammirare con visite guidate gratuite ogni domenica.

Il complesso sito in Via Palestro, sempre più punto di riferimento del panorama artistico internazionale, aspetta i suoi visitatori martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle 9:30 alle 19:30. Il giovedì invece orario allungato, dalle 9:30 alle 22:30. Chiuso tutti i lunedì e i giorni festivi, compresi il 25 aprile, l’1 maggio e il 2 giugno. Il prezzo intero della mostra è di 8 euro, 6 euro in modalità ridotta e 4 euro il ridotto speciale; per tutte le informazioni dettagliate vi rimandiamo alla pagina ufficiale.

correlati

La nuova Capsule Collection di Wallpepper/Group-Warø

Da sempre, WallPepper®/Group propone all’interno della sua ampia offerta di ‘immagini a parete’ speciali Capsule Collections, linee esclusive, in edizione limitata, che nascono da collaborazioni con...

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo si rinnova

Riapre il 20 maggio il Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo 5 stelle Premium Collection, con un concept tutto nuovo e tante importanti novità che...

Ethimo presenta Kilt la poltroncina firmata Marcello Ziliani

Kilt, la poltroncina il cui intreccio ‘prende spunto dalla fascia di tessuto che si avvolge attorno alla vita dei fieri abitanti delle Highlands’, disegnata...

Marc Chagall. Vita, stile ed opere dell’artista russo

Artista Primitivo, Cubista, Fauvista, Espressionista o Surrealista è difficile, se non impossibile, inserire Marc Chagall all'interno di una corrente artistica. Sempre fedele a se...