Lucio Passarelli, morto uno degli ultimi maestri dell’architettura

Pubblicità
Pubblicità

E’ morto la scorsa notte a 94 anni Lucio Passarelli, noto architetto artefice di molti noti edifici di Roma. A darne la notizia è stata Margherita Gruccione, direttrice del Maxxi-Architettura, che in una nota commenta: “Viene a mancare un protagonista di grande rilievo dell’architettura romana, un progettista che non apparteneva al mondo mediatico e che per questo non ha avuto la notorietà che meritava.”.

Passatelli, tra le altre cose, è stato l’ideatore dell’edificio che ospita il Corriere della Sera a via Campania a Roma, del padiglione Italia dell’Expo a Montreal (1974), i quartieri Vigne Nuove e Torrevecchia, la nuova ala dei Musei Vaticani, l’Hotel Sheraton all’Eur, a Torino il centro direzionale Fiat, il Palazzo dei Congressi di Riccione e decine di interventi di alta qualità progettuale nel settore privato in seguito al rilevamento dello studio fondato dal padre Tullio. Per il suo contributo alla disciplina qualche anno fa gli è era stata conferita la laurea honoris causa in architettura. I funerali si svolgeranno Martedì proprio nella chiesa che il padre progettò in Corso Italia a Roma.

FONTE: Corriere della Sera

correlati

La nuova Capsule Collection di Wallpepper/Group-Warø

Da sempre, WallPepper®/Group propone all’interno della sua ampia offerta di ‘immagini a parete’ speciali Capsule Collections, linee esclusive, in edizione limitata, che nascono da collaborazioni con...

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo si rinnova

Riapre il 20 maggio il Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo 5 stelle Premium Collection, con un concept tutto nuovo e tante importanti novità che...

Ethimo presenta Kilt la poltroncina firmata Marcello Ziliani

Kilt, la poltroncina il cui intreccio ‘prende spunto dalla fascia di tessuto che si avvolge attorno alla vita dei fieri abitanti delle Highlands’, disegnata...

Marc Chagall. Vita, stile ed opere dell’artista russo

Artista Primitivo, Cubista, Fauvista, Espressionista o Surrealista è difficile, se non impossibile, inserire Marc Chagall all'interno di una corrente artistica. Sempre fedele a se...