Addio ad Andrzej Wajda, il maestro del cinema polacco aveva 90 anni

Pubblicità
Pubblicità

Aveva 90 anni, è morto nella sua Varsavia il regista polacco Andrzej Wajda, premio Oscar alla carriera nel 2000. Una notizia arrivata quasi all’improvviso, infatti l’autore era atteso a Roma per la Festa del Cinema – che inizia proprio questa settimana – per accompagnare la sua ultima opera Afterimage. La morte è stata causata da un’insufficienza polmonare, in seguito ad alcuni giorni di coma.

Era un grande appassionato di storia polacca e uno degli ultimi grandi poeti del cinema, nella sua carriera aveva dedicato molto tempo e opere all’abominio della guerra, ha raccontato con le sue immagini la Seconda Guerra Mondiale e la resistenza polacca rispetto all’offensiva nazista.

È conosciuto soprattutto per film come L’uomo di Ferro, Palma d’Oro al Festival di Cannes nel 1981 e candidato all’Oscar nel 1982; e ancora L’Uomo di Marmo, Premio della Critica Internazionale sempre a Cannes nel 1978.

correlati

Bufalo Regent e Bufalo Gladiatore Special Edition di Zannetti

Zannetti inaugura il 2021 con tre edizioni speciali che celebrano il Capodanno Cinese. Il 12 febbraio 2021 ha avuto inizio l'anno del Bufalo e al maestoso animale...

A Cinecittà Federico Fellini negli scatti di Elisabetta Catalano

Dal 10 febbraio al 21 marzo 2021, a conclusione delle celebrazioni per il centenario dalla nascita di Federico Fellini, lo storico Teatro 1 di...

Armani/Silos Heimat. A Sense of Belonging la rassegna a cura della Fondazione Peter Lindbergh

Martedì 22 dicembre 2020 avrà inizio la nuova rassegna di Armani/Silos Heimat. A Sense of Belonging, una selezione di sei film in lingua originale...

Il documentario su Emilio Vedova in streaming su WantedZone

Da venerdì 4 dicembre Emilio Vedova. Dalla parte del naufragio torna disponibile sulla piattaforma WantedZone, il documentario che ripercorre la vita e l'opera del maestro dell'Arte...